FOTO – Mar Nero in burrasca. Il soprannome del Trabzon ritorna. Precedenti e curiosità.

FOTO – Mar Nero in burrasca. Il soprannome del Trabzon ritorna. Precedenti e curiosità.

Di Mirko Borghesi TREBISONDA – Mar Nero in burrasca. Tempo da cani quello che ha accolto i giocatori della Lazio in mattinata. Chi ha già aperto gli occhi proiettandosi verso la serata dell’ Hüseyin Avni Aker, lo stadio da 25.000 spettatori, si è ritrovato ad osservare un cielo grigio, quasi…

Di Mirko Borghesi

TREBISONDA – Mar Nero in burrasca. Tempo da cani quello che ha accolto i giocatori della Lazio in mattinata. Chi ha già aperto gli occhi proiettandosi verso la serata dell’ Hüseyin Avni Aker, lo stadio da 25.000 spettatori, si è ritrovato ad osservare un cielo grigio, quasi d’altri tempi. Onde alte anche più di un metro, tanta pioggia e vento freddo. Si è trasformata Trebisonda per la gara di Europa League. Il precedente sorride alla Lazio. Stagione 94-95, Coppa Uefa. La gara d’andata, il 22 Novembre 1994 proprio in terra turca termina 1-2. Vantaggio di Rambaudi al 60°, raddoppio di Negro al 64° e gol della bandiera di Unal Karaman al 75°. Passa quasi un mese e la rivincita, all’Olimpico, il 6 Dicembre, elargisce lo stesso risultato in favore dei biancocelesti. Alla rete di Cravero al 27° replica Hami Mandirali al 73°. E’ Di Vaio a chiudere i conti al 76°.

Sono passati quasi 19 anni e le due formazioni tornano ad affrontarsi nel gruppo J di Europa League. In Trabzonspor-Lazio del 1994 scesero in campo questi giocatori:

Trabzonspor: Grischko, Lemi Celik, Aslan Hamdi, Serdar Kemal, Tolunay Kafkas, Abdullah Ercari, Osman Ozkoylu, Unal Karaman, Soner Boz, Hami Mandirali, Orhan Kaynak (Ender Tras 82°).

Lazio: Marchegiani, Negro, Chamot, Di Matteo (Venturin 83°), Bergodi, Cravero, Rambaudi, Fuser (Bacci 89°), Casiraghi, Winter, Signori.

Il bilancio dei turchi con le squadre italiane è di tre vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte. In 10 partite contro formazioni di questo paese la Lazio ha invece collezionato sei vittorie, due pareggi e due sconfitte. I biancocelesti hanno di fonte un avversario ostico che non perde in partite europee da 9 occasioni, sei vittorie e tre pareggi. Ci sono anche alcuni incroci curiosi. Didier Zokora ed Abdoullay Konko, assente questa sera, sono stati compagni al Sevilla FC nel 2009/2010. Paulo Henrique del Trabzonspor è il marcatore più prolifico delle qualificazioni di quest’anno con sette reti in sei gare. Il centrocampista Lorik Cana ha giocato in Turchia nel 2010/2011 col Galatasaray. Anche Vladimir Petkovic ha un passato in questa terra avendo allenato il Samsunspor nel 2011/2012.

BACHECA E SOPRANNOME AZZECCATO – Il club di Trebisonda può contare su 6 campionati (l’ultimo nel 1984) ed 8 Coppe di Turchia (l’ultima nel 2010). Non ha competizioni europee riconosciute dalla UEFA in bacheca. Fondato nel 1967 è soprannominato Karadeniz Firtinasi (Tempesta del Mar Nero) e Bordo-Mavililer (I violacei). Soprattutto il primo resta una nomea azzeccata visto il tempo che oggi ha accolto la Lazio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy