Gazza: ‘Laziali? I migliori del mondo’

Gazza: ‘Laziali? I migliori del mondo’

ROMA – Gascoigne a Roma, all’Olimpico, per guardare la Lazio e per salutare i suoi tifosi. Il sogno diventa realtà e tutti diventano pazzi , oggi come ieri. Il mitico Paul, ha rilasciato in eslcusiva ai microfoni di Lazio Style Channel, una intervista, realizzata poco prima dell’inizio del match. Ecco…

ROMA – Gascoigne a Roma, all’Olimpico, per guardare la Lazio e per salutare i suoi tifosi. Il sogno diventa realtà e tutti diventano pazzi , oggi come ieri. Il mitico Paul, ha rilasciato in eslcusiva ai microfoni di Lazio Style Channel, una intervista, realizzata poco prima dell’inizio del match. Ecco quanto evidenziato da Cittaceleste: “Quando sono arrivato, – ha esordito Gazza – ho pensato che avrei pianto una volta entrato nella mia camera d’albergo. Per me questo è un grande momento. Il mio periodo alla Lazio è stato incredibile. Quando arrivai mi infortunai immediatamente, i tifosi però, mi rimasero sempre vicini. Sono nel mio cuore. In Inghilterra, seguo sempre i risultati della squadra. La scorsa settimana… 3-2 con la Roma! (ride ndr). Voglio ringraziare tutti, lo stadio, la Curva Nord poi, che è splendida. Questo è un grandissimo stadio, in cui gioca un grande club.Quelli Laziali sono i tifosi migliori del mondo. Ho visto la bandiera che mi rappresenta…un mio amico, mi chiama sempre per dirmi che i Laziali mi ricordano, ma io quella bandiera la vedo anche quando seguo la Lazio in tv. Dopo tanti anni, hanno sempre tanto amore per me. Il mio gol nel derby? Mi dicevano che avrei dovuto aver paura di quella partita, ma io pensavo, “Perchè devo averne?” così parlai con Signori, “Io crosso, tu segni!” mi disse. Di quel gol, se ne parlò per una settimana. Manzini? Mammamia! Ho tantissimi ricordi con lui, è una grande persona. Quando sono andato via dalla Lazio, ai Glasgow, tornai in forma e segnai tanti gol, come invece non riuscii a fare qui. Dopo natale comunque , – ha detto tornando al presente – ritorno per due settimane, per vedere tutti. Mando un bacio al Presidente. Grazie, grazie mille.Erano 20 anni che aspettavo questo momento. Voglio salutare tutti i tifosi della Lazio, sono e saranno per sempre nel mio cuore”.

RM

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy