Gioia Onazi: ‘Continuerò a lavorare sodo’

Gioia Onazi: ‘Continuerò a lavorare sodo’

LAGOS – Una gioia immensa, un traguardo che ogni calciatore sogna: quello di giocare con la maglia della propria nazionale. Se poi la si raggiunge alla giovane età di 21 anni, la felicità raddoppia. E’ la storia di Eddy Onazi, che nel giro di pochi mesi, grazie alls fiducia concessa…

LAGOS – Una gioia immensa, un traguardo che ogni calciatore sogna: quello di giocare con la maglia della propria nazionale. Se poi la si raggiunge alla giovane età di 21 anni, la felicità raddoppia. E’ la storia di Eddy Onazi, che nel giro di pochi mesi, grazie alls fiducia concessa da mister Petkovic e la definitiva promozione in prima squadra, si è meritato la prima convocazione del Ct Keshi. Chiamata impreziosita dall’esordio immediato, nella sfida di ritorno contro la Liberia(vinta per 6-1), dove il giovane centrocampista è subentrato nei minuti finali. Un sorriso grande così e tanta voglia di miigliorare: “Tutti sanno che ogni givane calciatore sogna di giocare per la propria nazione. Io l’ho sempre voluto e quando è arrivata la convocazione, sono quasi scoppiato in lacrime dalla gioia”. Ha dichiarato Onazi in esclusiva ai microfoni di supersport.com, che poi rilancia le sue ambizioni: “Ci sono tanti eroi che in passato hanno fatto grande il calcio nigeriano. Io voglio diventare come loro, giocare tante partite e vincere titoli per il mio paese. E’ questo il mio sogno”. Tutto questo però, passerà inevitabilmete per il rendimento con la maglia biancoceleste. Lui lo sa bene: “Ho giocato titolare a Londra in Europa League, so di avere la stima del club e dell’allenatore, ma continuerò a lavorare duro e mostrare il giusto atteggiamento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy