GIUDICE SPORTIVO – Sventata multa grazie a chi si è dissociato dai cori razzisti

GIUDICE SPORTIVO – Sventata multa grazie a chi si è dissociato dai cori razzisti

Il giudice sportivo, Gianpaolo Tosel, dopo i provvedimenti disciplinari relativi a Inter-Juventus e Atalanta-Sampdoria, oggi ha completato il suo lavoro prendendo in esame tutte le altre gare dell’11esima giornata di ritorno. Alla Lazio, sventata un’ammenda per cori razzisti grazie al resto del pubblico che “ha immediatamente e chiaramente manifestato la…

Il giudice sportivo, Gianpaolo Tosel, dopo i provvedimenti disciplinari relativi a Inter-Juventus e Atalanta-Sampdoria, oggi ha completato il suo lavoro prendendo in esame tutte le altre gare dell’11esima giornata di ritorno. Alla Lazio, sventata un’ammenda per cori razzisti grazie al resto del pubblico che “ha immediatamente e chiaramente manifestato la propria dissociazione da tale biasimevole comportamento”, e’ stata inflitta una multa di 10 mila euro “per avere suoi sostenitori, al 21° del primo tempo, esposto uno striscione dal contenuto insultante nei confronti del presidente della Uefa (Michel Platini, ndr)”. Multa anche per il Napoli (5.000 euro), mentre sono 17, tutti per un turno, i giocatori squalificati. Si tratta di Motta (Bologna), Cossu e Murru (Cagliari), Barrientos (Catania), Andreolli, Cofie, Dainelli e Drame’ (Chievo), Gonzalo Rodriguez (Fiorentina), Manfredini (Genoa), Munoz (Palermo), Celik (Pescara), Osvaldo e Piris (Roma), Della Rocca e Felipe (Siena), Rodriguez (Torino).

Fonte: Repubblica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy