Hecking: ‘Breno merita una seconda chance’

Hecking: ‘Breno merita una seconda chance’

Breno continua il suo periodo di detenzione in carcere. Condannato a tre anni e nove mesi di reclusione, attende ancora l’appello. Il 23 enne brasiliano paga l’incendio doloso della sua villa, datato settembre 2011. In Germania però, tanti sportivi hanno preso a cuore la sua situazione, essendo a conoscenza della…

Breno continua il suo periodo di detenzione in carcere. Condannato a tre anni e nove mesi di reclusione, attende ancora l’appello. Il 23 enne brasiliano paga l’incendio doloso della sua villa, datato settembre 2011. In Germania però, tanti sportivi hanno preso a cuore la sua situazione, essendo a conoscenza della profonda depressione a causa degli infortuni e della contemporanea lontananza da casa, patita dal difensore. Proprio Hecking, allenatore del Norimberga, scrive a Breno in questi giorni: “Se tornerà il libertà, gli offro la possibilità di tornare ad allenarsi con noi, per riprendere la forma. Naturalmente non sto proponendo un contratto, ma vogliamo stargli vicino nella riabilitazione. Breno ha sbagliato, è vero, ma ha parlato del suo periodo felice come quello vissuto da professionista, in forma. E’ stato punito, anche troppo. In ogni caso tutti meritano una seconda possibilità”.

Nel carcere di Stadelheim, si è fatto già tanti amici breno. Il vice-direttore, Jochen Menzel, ha rivelato: “E’ un uomo molto piacevole, ed è sicuramente popolare qui. E’ già entrato nei nostri cuori”.

M.B.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy