IL CASO – Ag. Zarate: ”Incontro positivo con Tare, ma..”

IL CASO – Ag. Zarate: ”Incontro positivo con Tare, ma..”

ROMA – Tra Lazio e Mauro Zarate c’è un’aria più serena, almeno stando alle ultime parole di società ed entourage del calciatore. Il Ds Igli Tare ieri ha rivelato di un abbraccio con il procuratore dell’argentino Luis Ruzzi, che oggi ha fatto chiarezza sulla vicenda in un’intervista rilasciata a TuttoMercatoweb.com.…

ROMA – Tra Lazio e Mauro Zarate c’è un’aria più serena, almeno stando alle ultime parole di società ed entourage del calciatore. Il Ds Igli Tare ieri ha rivelato di un abbraccio con il procuratore dell’argentino Luis Ruzzi, che oggi ha fatto chiarezza sulla vicenda in un’intervista rilasciata a TuttoMercatoweb.com. Eccola in versione integrale:

Ieri c’è stato un incontro con Tare, il ds ha detto che si è trattato di un summit positivo e cordiale. “Esatto – spiega Ruzzi -, è stato un incontro piacevole ma la sostanza non cambia. Siamo in attesa di sapere dove andare, oramai la Lazio ha deciso di fare a meno di Zarate. Il club laziale ha estromesso Maurito anche dalla collezione di figurine”.

Come si è arrivati a questo punto?
“In realtà non lo sappiamo. Zarate è un professionista esemplare, i responsabili sono proprio i vertici biancocelesti. Mauro ha firmato un contratto di cinque anni, manca un anno e mezzo alla conclusione ma la Lazio ha deciso che questo accordo non vale più. Abbiamo chiesto la rescissione, in modo tale che la Lazio possa risparmiare tanti soldi rendendoci liberi di accettare qualsiasi soluzione”.

La Dinamo Kiev è sulle tracce di Zarate, l’accordo è già stato raggiunto. Cosa ha fatto saltare l’affare?
“Noi abbiamo accettato la soluzione ucraina il 23 gennaio, mentre Lotito il 30 ha dichiarato possibile l’affare. Adesso non sappiamo cosa ha bloccato il trasferimento, la Lazio chiede dieci milioni ma è una cifra spropositata per un calciatore che non gioca da tempo”.

Quindi è Lotito che ha bloccato tutto?
“Non so se si tratta del presidente, ma certamente non so qual è l’obiettivo del club biancoceleste. Leggo spesso che l’affare con la Dinamo è saltato perché abbiamo richiesto dei bonus e una clausola rescissoria: sono tutte falsità! Col club ucraino la trattativa è durata venti minuti, nei quali abbiamo accettato il trasferimento”.

Intanto il tempo stringe, il mercato ucraino chiude a fine mese.
“Esatto, noi abbiamo accettato la Dinamo Kiev. Manca però l’accordo tra le società, speriamo che l’affare possa andare in porto a breve in modo tale da lasciare la Lazio per permettere a Zarate di rilanciarsi altrove”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy