LE VOCI – Il Mancio assicura: “Novaretti vi piacerà”

LE VOCI – Il Mancio assicura: “Novaretti vi piacerà”

ROMA – Il ritratto di Diego Martin Novaretti, confidenziale ma senza censure o segreti, risale ai primi giorni di luglio e porta la firma di Roberto Mancini, che si stava rilassando in Costa Smeralda dopo aver chiuso con il Manchester City. Le acque turchesi della Celvia, la spiaggia dove l’ex…

ROMA – Il ritratto di Diego Martin Novaretti, confidenziale ma senza censure o segreti, risale ai primi giorni di luglio e porta la firma di Roberto Mancini, che si stava rilassando in Costa Smeralda dopo aver chiuso con il Manchester City. Le acque turchesi della Celvia, la spiaggia dove l’ex numero 10 della Lazio e i suoi amici (da Mihajlovic a Domenghini passando per Salsano e Marcolin) si ritrovano ogni estate. Naturale, dopo un saluto, chiedere di Novaretti, l’acquisto a sorpresa di Lotito e Tare per rinforzare la difesa. Quando è spuntato il suo nome, sconosciuto sino a quel momento, si è saputo anche che era entrato nell’orbita del Manchester City. «Non è stato in prova da noi, non l’ho mai allenato, ma è vero che ci stavo pensando per il City, si liberava per pochi soldi. Mi era stato segnalato, a Manchester venne soltanto il suo procuratore. L’ho seguito per due anni, ho visto diverse sue partite in televisione, l’ho mandato a vedere in Messico. E’ un ottimo difensore, la Lazio ha fatto bene a prenderlo» ci ha spiegato Mancini. Ovvio chiedergli anche una descrizione dell’argentino, curiosi di scoprirne le caratteristiche. «E’ fortissimo di testa, abile con i piedi nell’impostazione del gioco, sufficientemente rapido nonostante l’altezza. Mi sembra concreto. Un tipico difensore argentino». E poi, a sorpresa e non richiesto, il guizzo del Mancio prima di tuffarsi in acqua. «Mi ricorda Blanc, l’ex difensore di Inter e Napoli» . Niente male e forse anche impegnativo il paragone con l’attuale tecnico del Paris Saint Germain, che ha giocato a lungo in Italia. Ma era doveroso divulgarlo per far capire come si sia mossa la Lazio e perché Novaretti, un mese e mezzo dopo l’annuncio del suo arrivo, continui ad essere un acquisto sottovalutato.

STIMA – Sul campo, nelle prossime settimane, dovrà confermare i giudizi positivi espressi sul suo conto. Dal punto di vista fisico, non teme confronti. Alla Paideia, in occasione delle visite di idoneità, aveva impressionato lo staff medico. E’ una roccia, non solo un giocatore alto un metro e 94. Paolo Rongoni, preparatore della Lazio, è stato tranciante durante il ritiro di Auronzo di Cadore. «E’ un ottimo atleta, lo abbiamo inserito subito nel gruppo dei giocatori più forti, i test erano chiari» . Qualche giorno più tardi si è aggiunto Giuseppe Biava, che viene considerato unanimemente dagli addetti ai lavori il miglior difensore della Lazio. «Novaretti ha una certa esperienza, lo vedo tranquillo, parla poco, lavora tanto, mi piace come modo di fare. Si è inserito bene, spero ci dia una grossa mano» . Quasi un’investitura, la conferma di come si sia proposto nel gruppo. E’ un grande lavoratore, una persona seria. Ragazzo taciturno, carattere forte, l’umiltà per mettersi in discussione e la convinzione di poter diventare, a gioco lungo, protagonista con la Lazio.

COPPIE – Non l’ha preso un top club come il Manchester City, s’è accasato a Formello. Voleva venire a giocare in Europa, lo scrisse in una lettera alla mamma quando aveva dodici anni, così raccontano le sue biografie. Ha 28 anni, s’è svincolato dal Deportivo Toluca dopo aver vinto un titolo in Messico, era sbocciato in Argentina nel Belgrano di Cordova. «Spero di essere una gradita sorpresa per la Lazio» disse nel giorno della firma sul contratto. Petkovic ne ha studiato le caratteristiche, lo ha provato (a destra e da centrale) nella difesa a tre. Novaretti ha sempre giocato sul centro-destra in una linea difensiva a quattro. Conterà anche l’abbinamento per esaltarne i pregi. Forse Biava potrebbe essere il suo partner ideale, ma uno dei due dovrebbe traslocare sul centro-sinistra. Toccherà a Petkovic scegliere. (Il Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy