IL MATCH – Tare, “Complimenti al Milan, ma..”

IL MATCH – Tare, “Complimenti al Milan, ma..”

ROMA – Igli tare, al termine del match, commenta così l’amara sconfitta contro il Milan: “La cosa piu importante in questo momento è fare i complimenti al Milan. Poi ci sono stati alcuni errori, che hanno condizionato la partita. A partire dal salvataggio di Biava sulla linea: su quell’azione c’era…

ROMA  – Igli tare, al termine del match, commenta così l’amara sconfitta contro il Milan: “La cosa piu importante in questo momento è fare i complimenti al Milan. Poi ci sono stati alcuni errori, che hanno condizionato la partita. A partire dal salvataggio di Biava sulla linea: su quell’azione c’era un fuorigioco. Poi da lì, passiamo all’espulsione che ha condizionato tutta la partita. Non c’era. Tutto questo, non toglie nulla alla partita del Milan, che è stata ottima. Poi, il fallo su Pereirinha da parte di El shaarawy, il quale prima fa il fallo e poi tocca la palla, che verrà poi messa in rete da Pazzini. Noi dobbiamo difendere i nostri diritti. Anche a Firenze, nel girone di andata, subimmo una sconfitta ingiusta in una partita importante per il nostro cammino. Queste cose vanno dette. Queste cose fanno male. Pereirinha non è un difensore? Accetto la tua battuta (riferendosi al giornalista ndr), ma ti dico, lasciaci fare il nostro lavoro. Ho sentito anche prima quello che è stato detto su Cavanda, prima di parlare dovete sapere tante cose che sono successe. Ci sono scelte tecniche e non solo. Ci sono delle regole da rispettare. Siamo noi i primi che lavoriamo tutto l’anno per il bene della Lazio e di sicuro non vogliamo farci male da soli“.

Igli Tare torna a parlare della sconfitta e delle decisioni arbitrali anche ai microfoni di Lazio Style Radio: “Il fallo su Pereirinha e l’espulsione di Candreva hanno inciso pesantemente sul corso della partita. E’ un problema inspiegabile: è uno dei migliori arbitri d’ Europa e ha preso una decisione del genere dopo tre minuti, quindi è una decisione incomprensibile, il giallo ci stava tutto. Il Milan ha meritato la vittoria e noi dobbiamo pensare alle 11 finali rimaste. Nulla è compromesso, pensiamo a giovedì visto che rappresentiamo il calcio italiano. C’è la rabbia giusta: ora dormiamoci sopra, la ferita è fresca e queste decisioni hanno deciso la partita di oggi, così come la sconfitta contro la Fiorentina. Contro lo Stoccarda sarà una bella partita, contro una squadra che ti può creare tante difficoltà, abbiamo però tutte le carte in regola per qualificarci”

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy