ITALIA-ARGENTINA – Marchetti umilia Buffon, Biglia super

ITALIA-ARGENTINA – Marchetti umilia Buffon, Biglia super

ROMA – Rewind eterno, all’Olimpico ormai sarà derby per sempre. Dopo un istante lo senti, lo respiri: Biglia atterra Osvaldo e dalla Sud parte un boato contro la Lazio. Dite la verità: la paura fa settantuno e fa ancora cantare. Lucas spalanca le orecchie e balla con l’Argentina. Dribbla e…

ROMA – Rewind eterno, all’Olimpico ormai sarà derby per sempre. Dopo un istante lo senti, lo respiri: Biglia atterra Osvaldo e dalla Sud parte un boato contro la Lazio. Dite la verità: la paura fa settantuno e fa ancora cantare. Lucas spalanca le orecchie e balla con l’Argentina. Dribbla e manovra, benvenuto a Roma, diavolo biondo, regista d’azione perfetto. 

Altro che lento, Biglia è un flipper, trotta con intelligenza e si lancia pure in pressing alto. Fa arrossire il sacro Mascherano, al suo fianco. E non si smuove dall’erba sino alla fine. Quando Marchetti lo sconvolge con un volo d’aquila reale. Che portiere, laziali, è strepitoso: scongiura il bacio di Giuda di Buffon al 53′, e non lo sostituisce, ne cancella il ricordo di un tempo. Una doppia deviazione dopo una manciata di secondi, un’uscita devastante a fermare la belva Di Maria. E’ in forma Supercoppa, d’altronde è un Supereroe. Non mette invece le ali, Candreva: qualche timida accelerata, un cioccolatino prima della ripresa per lo svogliato Osvaldo. Ciani e Cavanda, in tribuna d’onore, conoscono un altro compagno. Bene così, quello vero si ripresenterà domenica all’Olimpico.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy