Klose: riecco la leggenda del re pescatore in Bosnia

Klose: riecco la leggenda del re pescatore in Bosnia

di ALBERTO ABBATE ROMA – Un amo lo trascina in Bosnia: Klose abbocca al consiglio di Lulic e si tuffa sul lago Pelagicevo. Riecco la leggenda del re pescatore, di nuovo in azione: “Sono stato davvero bene in questo posto, ho ricevuto un’ospitalità straordinaria dagli abitanti. E sono soddisfatto perché…

di ALBERTO ABBATE

ROMA – Un amo lo trascina in Bosnia: Klose abbocca al consiglio di Lulic e si tuffa sul lago Pelagicevo. Riecco la leggenda del re pescatore, di nuovo in azione: “Sono stato davvero bene in questo posto, ho ricevuto un’ospitalità straordinaria dagli abitanti. E sono soddisfatto perché ho pescato un paio di carpe da oltre 25 chili. La pesca, naturalmente insieme al calcio, è il mio grande amore”. Mai nascosto: “La felicità è pescare una carpa, fissare il galleggiante che va giù”.  

Quando può, ricerca l’adrenalina nel silenzio, “Mito”. Una passione folgorante, da quando un amico lo portò in un lago vicino a Kaiserslautern: “Sono rimasto affascinato”. Da allora ama la pesca a mosca: 5 riviste al braccio, una canna e tante boccate di sole. L’ultima settimana l’ha vissuta a Zablatje Posavsko, s’è divorato la natura per ricaricarsi: “Ci rivedremo presto”, ha sussurrato prima d’andar via. Con una manciata di ghiaia: a 35 anni ha ancora tanti sassolini nelle scarpe. Beata Lazio.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy