VIDEO PETKOVIC: ‘E’ allarme’

VIDEO PETKOVIC: ‘E’ allarme’

L’unico a parlare in questa serata deludente è l’allenatore Vladimir Petkovic. I giocatori non rilasciano alcuna dichiarazione, ma il tecnico terrà la consueta conferenza stampa post partita Sul modulo -“Vedendo il primo tempo no, non doveva essere Kozak unica punta, c’erano Hernanes, Klose e Candreva. Non ci siamo, è allarme:…

L’unico a parlare in questa serata deludente è l’allenatore Vladimir Petkovic. I giocatori non rilasciano alcuna dichiarazione, ma il tecnico terrà la consueta conferenza stampa post partita

Sul modulo -“Vedendo il primo tempo no, non doveva essere Kozak unica punta, c’erano Hernanes, Klose e Candreva. Non  ci siamo, è allarme: è chiaro a me, a tutti, anche ai giocatori. Ora è difficile fare certe scelte sul campo. Nel secondo tempo le cose sono migliorate, ma manca la cattiveria. Il modulo cambia poco: secondo tempo con due – tre, con Onazi, Lulic e Mauri più aggressivi. Solo interpretazioni”

Cosa non va?

“Al momento c’è stanchezza, ma  manca la testa. Non so se è un caso che arriviamo a partite in cui dobbiamo fare bene, ma non abbiamo la mentalità giusta per entrare in partita. Ci sono giocatori che si sono seduti e devono alzarsi”

Sull’organico –Ho capito che può fare di più, ma manca l’organico completo che lavora alla stessa maniera. Abbiamo giocatori come Klose ed altri che è arrivato da poco. Servono giocatori che danno l’anima, chi è da 10 mesi o da 10 giorni: tutti devono dare il 100%. Il primo tempo abbiamo giocato sempre in seconda senza mai cambiare la marcia. L’avversario era alla nostra portata, ci vuole testa e cattiveria. Sette volte nei sedici metri e nessuno concludeva”.

Non è un problema di mercato, chiederà l’intervento della società?
“Conta l’organico che ho a disposizione e cerco di modellarlo per dare qualcosa di positivo. Il modulo cambia in base ai giocatori e cerco di cambiare anche nel corso della partita, ma anche i giocatori devono dare un aiuto per dimostrare la vera faccia. Non mi piace come cambiano la faccia, ci vuole carttere”.

Cosa pensa di cambiare negli ultimi giorni prima degli impegni ufficiali?
“Parlando,  cercando di convincerli o andare in una certa direzione parlando e facendo male in allenamento e chi non capisce non ci sarà”

 

Enrica Di Carlo

Cittaceleste

Video: Federico Terenzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy