LA GUERRA – Zarate-Lazio: oggi si decide sull’arbitrato

LA GUERRA – Zarate-Lazio: oggi si decide sull’arbitrato

ROMA – Ormai conta solo le ore della vendetta: vincere la causa per mobbing contro Lotito. Zarate chiede un risarcimento pari al 20% del suo stipendio (più di 500 mila euro), a giorni avrà la risposta: Flavia Tortorella (il suo arbitro), Ferruccio Auletta (arbitro Lazio) e il presidente Massimo Zaccheo…

ROMA – Ormai conta solo le ore della vendetta: vincere la causa per mobbing contro Lotito. Zarate chiede un risarcimento pari al 20% del suo stipendio (più di 500 mila euro), a giorni avrà la risposta: Flavia Tortorella (il suo arbitro), Ferruccio Auletta (arbitro Lazio) e il presidente Massimo Zaccheo (lo stesso che decise al Tnas sul “caso Conte”), che compongono il collegio, si riuniranno infatti oggi per fissare la data e le modalità di svolgimento dell’arbitrato. Zarate vorrebbe inoltre il rito abbreviato, mentre la società spinge per il rito ordinario: nell’incontro odierno si deciderà in tal senso.


Nel frattempo Maurito si sta preparando da tempo alla guerra legale con tutta una serie di prove audio-visive, non solo registrazioni degli allenamenti da fuorirosa. Nell’istruttoria verranno anche inserite le testimonianze degli altri epurati in casa biancoceleste: Diakitè, Cavanda, Foggia, Barreto e Di Mario. Qualcuno di loro andrà direttamente in aula per dargli una mano. Uno schiaffo alla Lazio.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy