LAZIO-ATALANTA – Colantuono: ‘La Lazio non ha..’

LAZIO-ATALANTA – Colantuono: ‘La Lazio non ha..’

Roma – Era difficile arrivare all’Olimpico e fare risultato contro una Lazio in ottimo stato di forma. L’allenatore neroazzurro, fresco di rinnovo, lo sa benissimo e si presenta in conferenza non troppo felice. Soprattutto per quegli episodi che probabilmente hanno dato una mano alla Lazio.E’ deluso?”Siamo un po’ sfortunati, c’è…

Roma – Era difficile arrivare all’Olimpico e fare risultato contro una Lazio in ottimo stato di forma. L’allenatore neroazzurro, fresco di rinnovo, lo sa benissimo e si presenta in conferenza non troppo felice. Soprattutto per quegli episodi che probabilmente hanno dato una mano alla Lazio.

E’ deluso?
“Siamo un po’ sfortunati, c’è già successo l’anno scorso a Firenze, tutto qua”

Che partita ha visto?
“La Lazio nel secondo tempo è andata meglio. Su palla inattiva sono molto bravi, buoni tiratori e buoni colpitori di testa.
Nel primo tempo meglio noi poi è chiaro l’episodio ha innervosito un po’ tutti e la partita è cambiata. Anche l’espulsione è stata strana, Carmona aveva preso la palla. La Lazio è forte non ha bisogno di aiuti, ma stavolta li ha avuti”.



Nel primo tempo avete avuto il dominio sulle fasce, poi quando la Lazio è passata a tre è cambiato qualcosa?
“Dal 22esimo la partita è completamente cambiata. Anche dal primo tempo loro giocavano a tre ma non riuscivano a sfruttarlo. Nel secondo era più un 3-5-2. La Lazio è una squadra di livello alto e ci può stare che su una giocata ti può bucare. Noi per un’ora li avevamo bloccato molto bene. Il gol è stato fatto con la mano. Noi non pensavamo di venire a Roma per dominare o non far mai tirare la Lazio in porta. Dovevamo contenere e cercare di fare il nostro, ma l’episodio del gol ha cambiato tutto. Prima del gol anche io volevo mettere il 3-5-2 per cercare di essere più compatti e ripartire meglio”.

Come sono andati i nuovi?
“Molto bene. Giorni alla fine era molto stanco e la stessa cosa vale per Canini. Sono comunque contento della loro prestazione”.

Brivio?
“Non posso dare un giudizio, sono cose che capitano. Sicuramente migliorerà, ma la sua prestazione non è stata brutta”.

Siete stai poco cattivi?
“Ci sono già capitate situazioni con la possibilità di andare in vantaggio ma che non abbiamo sfruttato. Abbiamo creato delle buone chance. Se vieni a Roma e non capitalizzi ci può stare che la Lazio riesce a bucarti”.

Dove può arrivare l’Atlanta
“Quest’anno deve salvarsi e per fortuna abbiamo ancora un buon margine. Dobbiamo fare sempre prestazioni come stasera. Non so dove può arrivare, il mantenimento della categoria rimane sicuramente il nostro obiettivo, magari riuscire a migliorare un po’ la classifica e far crescere i giovani”. A Bergamo mi trovo bene anche se ho avuto problemi nella mia prima esperienza. Sono un romano atipico, con la mentalità nordica. Poi la società è una delle migliori. L’Atalanta è una piccola grande”.

Fino al gol ci credevi?
“Si, oggi da come era iniziata la partita la squadra era giusta, quella che io conosco, che non specola su nulla e che se la va a giocare. La partita si mi è piaciuta. sono contento della prestazione e mi dispiace per il risultato arrivato un po’ così”.

Francesco D’Andrea – cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy