ESCLUSIVA – Lazio-Felipe Anderson: ecco il piano!

ESCLUSIVA – Lazio-Felipe Anderson: ecco il piano!

ROMA – Lazio-Felipe Anderson: stallo. Da una parte la volontà del Santos di monetizzare al massimo, dall’altra quella della Lazio di non strapagare un calciatore, sì bravo e talentuoso, ma molto giovane con tutte le controindicazioni del caso. In mezzo c’è il famoso fondo inglese, vero e proprio ago di…

ROMA – Lazio-Felipe Anderson: stallo. Da una parte la volontà del Santos di monetizzare al massimo, dall’altra quella della Lazio di non strapagare un calciatore, sì bravo e talentuoso, ma molto giovane con tutte le controindicazioni del caso. In mezzo c’è il famoso fondo inglese, vero e proprio ago di una bilancia che la pone, per ora, in perfetto equilibrio. Dal Brasile i dirigenti bianconeri hanno fatto sapere che non sentono la controparte laziale da alcuni mesi: tutto vero. Fa parte del piano anti-rialzo messo in atto da Lotito, che pure si è esposto parlando di “affare in via di definizione”, convinto della bontà dell’offerta che allontanerebbe ogni possibile concorrente. Mentre fa parte del gioco delle parti l’ultima provocazione santista, dettasi pronta a trattenere Anderson, ma che ha già bloccato l’argentino Melillo per sostituire la partenza del centrocampista classe ’93. Niente è scontato, ma ci sono tutti i presupposti affichè il matimonio si faccia. A partire dalla volontà del calciatore e il suo entourage di approdare nel club capitolino, dettaglio non indifferente e che già ha portato ad un accordo contrattuale per i prossimi cinque anni. Tutto questo se, e solo se, le cifre del trasferimento non si distaccheranno da quelle pattuite a gennaio, di 7.5/8 milioni per l’acquisizione del cartellino e annesso 30% al suddetto fondo in caso di futura cessione. Per aggirare “l’ostacolo britannico”, è inoltre contemplata anche una soluzione d’acquisto di 8.5/9 milioni complessivi, con relativa percentuale a loro immediatamente destinata, oltre il quale tetto potrebbero sorgere complicazioni. L’ottimismo però, dalle parti di Formello, regna sovrano. In queste due settimane potrebbe esserci un nuovo abbocco tra le parti, ma la strategia rimane quella del silenzio, fino alla metà del mese di aprile, quando il D.s. Tare effettuerà l’affondo decisivo.

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy