LAZIO-FIORENTINA: Pericolo rinvio secondo la Polizia locale

LAZIO-FIORENTINA: Pericolo rinvio secondo la Polizia locale

Calciomercatoblog.it ha intervistato Stefano Lulli, segretario dell’Ospol di Roma. La situazione riguardante la partita tra i biancocelesti e la Fiorentina è a dir poco scura. Il match sembra a serio rischio e il segretario ne spiega le motivazioni: “Oggi abbiamo incontrato il sindaco Ignazio Marino. Necessitiamo di nuove assunzioni per…

Calciomercatoblog.it ha intervistato Stefano Lulli, segretario dell’Ospol di Roma. La situazione riguardante la partita tra i biancocelesti e la Fiorentina è a dir poco scura. Il match sembra a serio rischio e il segretario ne spiega le motivazioni: “Oggi abbiamo incontrato il sindaco Ignazio Marino. Necessitiamo di nuove assunzioni per sopperire ai buchi nell’organico. In questi mesi abbiamo accumulato 500mila ore di straordinario non pagato. Il sindaco si è detto disponibile a reperire almeno in parte la somma necessaria. Ma deve fare i conti con il deficit di bilancio, ancora non c’è l’accordo definitivo, bisognerà aspettare le prossime ore”. 

Notizie non molto positive, dunque, per i tifosi che hanno acquistato il biglietto e si chiedono già come andrà a finire: “Noi siamo disponibili a sospendere lo stato di agitazione, ma se le risorse non dovessero arrivare, non possiamo garantire il servizio esterno allo Stadio”. In caso l’accordo non arrivasse la decisione spetterebbe al prefetto e tutto porta ad un rinvio a data da destinarsi: “È chiaro che la decisione finale spetterà al Prefetto di Roma. Ma domenica senza 160 agenti  a regolare attorno all’Olimpico il traffico e il flusso delle tifoserie sarà pericoloso: il caos. Ben pochi tifosi riuscirebbero ad arrivare all’Olimpico”.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy