Lazio – Pescara, solo cinque i precedenti

Lazio – Pescara, solo cinque i precedenti

ROMA – Lazio e Pescara si affronteranno, questa sera, allo Stadio Olimpico di Roma, nel massimo campionato di calcio, per la quinta volta nella loro storia. Nei quattro precedenti la situazione pende assolutamente a favore della squadra di casa, che ha collezionato 3 successi ed un solo pareggio conquistato dal…

ROMA – Lazio e Pescara si affronteranno, questa sera, allo Stadio Olimpico di Roma, nel massimo campionato di calcio, per la quinta volta nella loro storia. Nei quattro precedenti la situazione pende assolutamente a favore della squadra di casa, che  ha collezionato 3 successi ed un solo pareggio conquistato dal Pescara nella decima giornata del campionato 1988/89, quando il punteggio si è fissato sul 2 a 2 grazie ai gol di Gregucci e Sosa per la Lazio, e una doppietta di Tita ha tenuto a galla il Pescara. In totale sono stati messi a segno 12 gol, 8 a favore della Lazio e 4 per il Pescara. I  bomber della sfida sono Bruno Giordano da un lato, autore di due gol in altrettante sfide, stesso numero di marcature per Tita del Pescara. C’è una curiosità: in questo match hanno segnato  anche due attuali allenatori: Massimiliano Allegri, ora tecnico del Milan, ha trasformato il rigore del momentaneo 1-1 nella sfida valevole per la ventinovesima giornata del campionato di serie A 1992/93, mentre Gregucci segna il gol del vantaggio biancoceleste nella sfida del campionato 1988/89.

Per gli amanti delle scommesse, la vittoria esterna, visto anche il momento del Pescara, sarà sicuramente quotatissima, non essendosi mai realizzata in passato. Qualora invece si volesse scommettere sul pareggio, il risultato che si è verificato nell’ unico precedente è quello di 2 a 2. Per quanto riguarda la vittoria interna, se si vuole andare sul sicuro meglio scommettere sul 2 a 1, avvenuto in due circostanze, meno frequente invece il risultato di 2 a 0, verificatosi una sola volta. Poco quotati, quindi, maggior vincita in denaro garantita, per tutti gli altri risultati esatti interni. Capitolo Gazza: nel voler mostrare ancora una volta la nostra vicinanza al momento difficile che Paul sta attraversando, è rimasto ancora davanti ai nostri occhi quella rete che il numero otto biancoceleste ha realizzato proprio contro i delfini all’Adriatico. Uno slalom gigante, degno del miglior Alberto Tomba, che ha portato il centrocampista inglese a saltare molti avversari prima di depositare, di piatto sinistro, il pallone alle spalle del portiere avversario. Chapeau. L’ultimo incontro all’Olimpico si è disputato nella stagione 1992/93 con il successo della Lazio per 2 a 1 grazie ai gol di Favalli e Signori che hanno risposto alla marcatura di Allegri su calcio di rigore.

 

Federico Terenzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy