Lazio, senti che botta: Scudetto e Coppa! – FOTO & VIDEO

Lazio, senti che botta: Scudetto e Coppa! – FOTO & VIDEO

di FEDERICO TERENZI ROMA – Ci sono treni che passano e bisogna coglierli al volo per evitare che scappino via e non ritornino mai più. E’ quello che ha fatto questa sera la Lazio calcio a cinque femminile, chiamata a centrare uno storico “Double”, Scudetto e Coppa Italia, che la…

di FEDERICO TERENZI

ROMA – Ci sono treni che passano e bisogna coglierli al volo per evitare che scappino via e non ritornino mai più. E’ quello che ha fatto questa sera la Lazio calcio a cinque femminile, chiamata a centrare uno storico “Double”, Scudetto e Coppa Italia, che la fa entrare di diritto nella storia di questa disciplina oltre ad aver inanellato il record di imbattibilità in regular season, mai ottenuto da nessun club tra donne e uomini. Le gambe tremavano all’ingresso del Palagems ricolmo di amore, 1000 anime con circa anche un centinaio di tifosi giunti da Terni. Ma alla fine, al termine di una partita intensa e vibrante, dove le Ferelle erano dure a morire, a mettere il sigillo ci hanno pensato la solita Lucileia, Cely Gayardo,Gimena Blanco, Siclari e Violi: un tricolore molto sudamericano – il quinto per il calcio a 5 femminile – le ragazze danzano sul pallone a ritmo di samba e flamengo, ubriacando le avversarie comunque mai dome, la Blanco, autrice di una doppietta, prende due pali nei primi tre minuti del match, aprendo il proprio conto con la sfortuna: “Dedico questo scudetto alla mia famiglia e alla mia mamma, siamo state un gruppo eccezionale, questo è stato il segreto del nostro successo”.

Questo successo ha il volto fiero degli Orgogliosi: “Questo scudetto era nostro! – esclama Cristiano uno dei padri fondatori – non poteva che finire così. Ricordo di quando le seguivamo sui campi sintetici, questa vittoria la sento anche un po’ nostra”. Gli fa eco un altro tifoso: “Abbiamo vinto tutte le partite in campionato è stato il giusto coronamento di questa lunga stagione”. All’inizio hanno accolto le ragazze con una coreografia da brividi che ha coinvolto la curva e parte della tribuna, una cosa mai vista prima e da accapponare la pelle. Raggiante il presidente Piersigilli: “Dedico il successo ai miei genitori e a tutto lo staff e alle ragazze, senza di loro non ce l’avremmo mai fatta, una stagione da incorniciare con la vittoria dello scudetto Juniores, una stagione davvero indimenticabile.” Saracinesca Giustiniani, laziale dentro: “La mia Lazio mi fa soffrire, loro mi fanno gioire! La vittoria è del gruppo.” Dedica speciale, con tanto di maglietta con stampate le foto dei suoi familiari per Cely Gayardo: “Lo dedico alla mia famiglia che mi ha permesso di essere qui oggi e a tutta la Lazio, alla società che ha costruito un grande gruppo che ci ha permesso di trionfare oggi”. Buccioni, presidente della polisportiva, elogia il mister: “E’ il più preparato in Italia, insieme ad un gruppo formato da ottimi elementi sono i segreti di questo successo”. Mentre tutto il Palagems cantava a squarciagola ad inizio gara c’era un uomo solo che danzava nervosamente da una parte all’altra della panchina, guardava a terra, beveva nervosamente l’acqua, era immerso in mille pensieri, sapendo che mancavano 40 minuti dalla storia, il mister David Calabria che si pronuncia poi in una dedica strappalacrime a fine partita: “Permettetemi di rubarvi dieci secondi e dedicare questo Scudetto a mio figlio che per la prima volta quest’anno l’ho visto grande, l’ho visto grande tifoso per la prima volta, lo vedo grande tifoso della Lazio, che soffriva più di tutti insieme a noi”. Di Padre in Figlio, quando la fede e i successi si tramandano di generazione in generazione, sotto l’ala dell’Aquila poi il trionfo ha sempre qualcosa di speciale e unico. La capitana di mille battaglie, Presto: “Il gruppo che abbiamo creato è stato qualcosa di incredibile, siamo state sempre unite dal primo giorno di allenamento, dedico lo scudetto alla mia famiglia e sopratutto a questi splendidi tifosi che ci hanno sempre sostenuto”. E loro festanti rispondono presente: “Senti che botta:Scudetto e coppa!”. Un altro vessillo si aggiunge a questa gloriosa polisportiva che ha portato lo sport a Roma e orgoglio capitolino in tutto il Mondo. Domani, all’interno della trasmissione IO TIFO LAZIO, in onda in diretta dalle 20 alle 23 sul digitale terrestre, all’interno del nostro canale dedicato, sulla nostra web tv, in onda su cittaceleste.it e dailymotion.com, manderemo il video del trionfo delle ragazze e dedicheremo spazio a questa squadra dei record.

 

 

 

 

 


SENTI CHE BOTTA: SCUDETTO & COPPA! di cittaceleste

 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy