LAZIONALI – Hernanes: “La Lazio mi ha reso più forte”

LAZIONALI – Hernanes: “La Lazio mi ha reso più forte”

Dopo Kozak arrivano altre notizie dai vari ritiri delle nazionali. Questa volta a parlare è il profeta biancoceleste Hernanes. A GloboEsporte.com il numero otto della Lazio parla senza freni della sua vita romana e della sua carriera brillante: “Non voglio rinunciare ai miei obiettivi, ho bisogno di far accadere le…

Dopo Kozak arrivano altre notizie dai vari ritiri delle nazionali. Questa volta a parlare è il profeta biancoceleste Hernanes. A GloboEsporte.com il numero otto della Lazio parla senza freni della sua vita romana e della sua carriera brillante: “Non voglio rinunciare ai miei obiettivi, ho bisogno di far accadere le cose perché appartengo a questa categoria di persone. Io non aspetto che le cose accadano, mi muovo per far sì che succedano. Partecipare a una Coppa del Mondo in Brasile è qualcosa di speciale, anche perché non organizzavamo un Mondiale da oltre 50 anni e spero di avere questa opportunità. Farò ogni sacrificio per essere convocato”.

L’avventura brasiliana inizierà con la sfida all’Italia in vista dei mondiali che verranno ospitati proprio dal suo paese in festa, ma che ancora non dimentica il disastro del 1950: “E’ qualcosa che fa parte del subconscio dei brasiliani, ma non possiamo caricarci questa responsabilità. Nella vita ho imparato che quando si cerca di evitare qualcosa a tutti i costi,  allora questa accade. Non si può guidare una macchina guardando lo specchietto retrovisore, si deve guardare la strada e andare avanti”.

Poi si passa all’argomento Lazio, la squadra che gli ha permesso di giocare per mantenere la sua presenza in nazionale. Gli obiettivi iniziano a cambiare viste le sconfitte ripetute del campionato:  “Nel 2008 sognavo di vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi, era quello il mio obiettivo, poi quando ho capito che non sarebbe stato possibile, ho subito puntato al Mondiale. Mi sento pronto per esserci, la Lazio mi ha forgiato e reso più forte. Voglio convincere l’allenatore, voglio essere un titolare della nazionale brasiliana”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy