LE VOCI – Baronio: ”Lazio-Fiorentina, atto di forza”

LE VOCI – Baronio: ”Lazio-Fiorentina, atto di forza”

ROMA – Doppio ex della prossima sfida di campionato tra Lazio e Fiorentina, Roberto Baronio ha presentato la sfida dell’Olimpico ai microfoni di Fiorentina.it. Ecco quanto estrapolato dalla nostra redazione: Domenica sarà un crocevia importante per la stagione di entrambe le squadre, chi vince può ancora sperare nella Champions mentre…

ROMA – Doppio ex della prossima sfida di campionato tra Lazio e Fiorentina, Roberto Baronio ha presentato la sfida dell’Olimpico ai microfoni di Fiorentina.it. Ecco quanto estrapolato dalla nostra redazione:

Domenica sarà un crocevia importante per la stagione di entrambe le squadre, chi vince può ancora sperare nella Champions mentre chi perde rischia di allontanarsi troppo dal terzo posto… Che partita si aspetta?

“Credo che entrambe, che vincano o perdano, potranno ancora sperare nella Champions, perché basta davvero poco per riagganciare il terzo posto, e si è visto con la Roma. Certo chi vincerà farà un atto di forza, dimostrando di poter avere la meglio in uno scontro diretto, quindi sicuramente sarà una partita importante. Mi aspetto una bella partita, a pari condizioni fisiche le due squadre giocano un bel calcio, ma tutto dipenderà da come arriverà la Lazio, che ultimamente non è al massimo, mentre sicuramente la Fiorentina sarà al meglio”.


La Lazio ritrova Mauri ma non avrà Klose, e in settimana sarà impegnata in Europa League, giovedì a Stoccarda… quanto risentirà di questi due aspetti la squadra di Petkovic?

“Nelle ultime partite la Lazio ha faticato parecchio, sia per le gravi assenze in rosa che per l’impegno in coppa. Giocano sempre gli stessi 11 quindi sicuramente questi sono aspetti che condizioneranno la prestazione della squadra”

Quella di domenica sarà anche una sfida tra due allenatori “emergenti”, due piacevoli sorprese di questa serie A..Chi l’ha convinta di più?

“Guardando il campionato nel complesso direi che Montella ha fatto vedere cose migliori. Petkovic è partito alla grande, ma poi ha avuto un calo dovuto alle condizioni fisiche della squadra, ed è mancato qualcosa, mentre Montella anche nei momenti neri in cui la squadra non vince è sempre riuscito a far vedere bel calcio, quindi in lui vedo di più la mano dell’allenatore. Petkovic è stato una sorpresa soprattutto all’inizio perché non lo conoscevamo, mentre avevamo visto cosa era in grado di fare Montella a Catania, ma conosco Vincenzo personalmente e credo che lui sia davvero la rivelazione del campionato”

Cittaceleste – Fonte: Fiorentina.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy