LE VOCI – Biglia: “Lazio, ti stupirò”

LE VOCI – Biglia: “Lazio, ti stupirò”

ROMA – Stop al flipper, Biglia si ferma nella capitale: “Il passaggio alla Lazio è quasi fatto, ancora non è definitivo perché mancano alcuni dettagli, ma credo che in pochissimi giorni sarà tutto risolto e sarò lì per le visite mediche. Non vedo l’ora. Il mio desiderio era quello di…

ROMA – Stop al flipper, Biglia si ferma nella capitale: “Il passaggio alla Lazio è quasi fatto, ancora non è definitivo perché mancano alcuni dettagli, ma credo che in pochissimi giorni sarà tutto risolto e sarò lì per le visite mediche. Non vedo l’ora. Il mio desiderio era quello di arrivare in un campionato così speciale e in una grande squadra, che ha avuto sempre tanti campioni argentini e che ha una rosa ottima per competere ad alti livelli. Lascio in Belgio tanti amici e un pezzo di cuore. A gennaio ho lottato con la depressione, ma ora ho ritrovato il sorriso. Mi piace il fatto che mio figlio nascerà a settembre a Roma”. L’ex giocatore dell’Independiente parla già da laziale, annusa il profumo delle prossime quattro stagioni a Formello: “Sono pronto a stupire, la Lazio è il club perfetto per me. Nella Jupiler League ho vinto tutto, quindi era logico il salto in un campionato di livello superiore. Questo trasferimento accresce le mie chance per la Nazionale in vista della prossima Coppa del Mondo in Brasile”. 

L’Anderlecht ha rotto le catene, finalmente, per 6,3 milioni circa: “La scorsa stagione ho avuto contatti con il Real Madrid, a gennaio l’Inter ha mostrato un concreto interesse. Anche la Fiorentina e il Galatasaray si sono interessate, ma ogni club si è bloccato quando ha saputo il prezzo del mio cartellino”. Otto milioni erano un macigno.  

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy