LE VOCI – Cesar: “5 maggio? Lottavo per la maglia della Lazio

LE VOCI – Cesar: “5 maggio? Lottavo per la maglia della Lazio

ROMA – Sono passati più di undici anni da quando, in quel famoso 5 maggio del 2002, la Juventus vinse lo Scudetto all’ultima partita, con l’Inter capolista che cadde clamorosamente a Roma contro una Lazio senza alcun obiettivo per 4-2, consegnando così il tricolore alla Vecchia Signora. Tra i giocatori…

ROMA – Sono passati più di undici anni da quando, in quel famoso 5 maggio del 2002, la Juventus vinse lo Scudetto all’ultima partita, con l’Inter capolista che cadde clamorosamente a Roma contro una Lazio senza alcun obiettivo per 4-2, consegnando così il tricolore alla Vecchia Signora. Tra i giocatori della biancocelesti in campo c’era anche Cesar, passato poi anni dopo all’Inter. Ricorda tutto a Internews: “Mi sorprese che la prima domanda nella conferenza di presentazione all’Inter fosse stata sul rapporto con lo spogliatoio dopo il 5 maggio. Ora ci posso ridere su, ma all’epoca mi aveva dato fastidio. Avrebbero dovuto chiedere a Ronaldo, Zanetti, Vieri e Cordoba cosa non fosse andato quel giorno. Uno dei motivi per il quale sono arrivato all’Inter è la professionalità che assicuro quando indosso una maglia. Quel giorno giocavo per la Lazio e ho lottato per la maglia, in corsa per un posto in Coppa Uefa. Perché mai avremmo dovuto far vincere all’Inter quella partita, per giunta a dei campioni di quel calibro. In quella squadra c’erano altri che sono passati all’Inter come Stankovic e Mihajlovic. Nelle ultime tre partite prima della Lazio, l’Inter aveva perso punti contro Atalanta e Chievo. Forse era quella una domanda da fare. Con lo spogliatoio ci siamo subito chiariti e anche con Materazzi siamo diventati amici. La storia che ce l’avessero con me è stata inventata ad arte dai media”.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy