LE VOCI – Di Carlo spiega, ” La Lazio ha giocato tante partite e..”

LE VOCI – Di Carlo spiega, ” La Lazio ha giocato tante partite e..”

ROMA – Sono cinque le squadre di serie A che lottano per due posti in Europa League. In questo momento Fiorentina e Lazio sarebbero qualificate ma il distacco da Inter, Roma e Catania non è così ampio. Gigi Di Carlo, che da giocatore portò il Vicenza in Europa e poi…

ROMA – Sono cinque le squadre di serie A che lottano per due posti in Europa League. In questo momento Fiorentina e Lazio sarebbero qualificate ma il distacco da Inter, Roma e Catania non è così ampio. Gigi Di Carlo, che da giocatore portò il Vicenza in Europa e poi da tecnico ha guidato la Sampdoria al preliminare di Champions League contro il Werder Brema e poi in Europa League, dice la sua in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it sulla volata per l’accesso alla competizione continentale meno ambita dalle grandi.  Fiorentina e Lazio hanno il vantaggio della classifica attuale ma visto che in finale di Coppa Italia ci saranno i biancocelesti contro Roma o Inter, si libererà un posto e anche l’Udinese a 42 punti può ancora sperare. Con i tre punti in palio e otto partite da giocare ancora è tutto aperto. La squadra friulana ha un calendario più agevole delle altre ma non deve sbagliare un colpo. Anche il Catania nei 720 minuti che mancano affronterà avversari alla portata. I rossazzurri rispetto a Fiorentina, Lazio, Inter e Roma hanno un cammino sulla carta più facile visto che al Massimino riceveranno Cagliari, Palermo, Siena e Pescara. Giocheranno un ruolo importante gli scontri diretti ma soprattutto la condizione fisica e psicologica. La Lazio ha giocato tante partite e bisognerà vedere come arriverà nelle ultime 4 gare contro Bologna, Inter, Sampdoria e Cagliari. Una volta si diceva che con la primavera cambiava tutto ma adesso, visto il freddo che fa, siamo sempre in inverno e le squadre reagiscono in un certo modo dal punto di vista fisico. Comunque alla fine le squadre più esperte dovrebbero arrivare anche se ogni anno le sorprese ci sono sempre state. Potrebbe essere il Catania la vera novità ma in queste otto gare che mancano non deve sbagliare nulla e in serie A non è così semplice. La squadra di Maran ha giocato finora un bel campionato e in questi 720 minuti deve pensare di affrontare un avversario alla volta cercando di dare il massimo e ottenere il massimo da ogni gara. Bisogna che tutto giri bene e che anche la fortuna faccia la sua parte. La continuità di risultati sarà determinante e il Catania deve fare qualcosa di straordinario mentre per le big è la normalità poter arrivare in Europa. Non sarà facile per i rossazzurri e per l’Udinese ma ci devono provare perché hanno un calendario favorevole. La Fiorentina comunque la vedo favorita per l’Europa League anche perché nelle ultime tre partite affronterà Siena, Palermo e Pescara e se la lotta per la salvezza è chiusa affronteranno avversari senza grandi motivazioni. L’Inter è quasi fuori per la Champions League e si giocherà tutto in Coppa Italia contro la Roma”.

Fonte: Itasportpress.it

Cittaceleste.it

TI CONSIGLIAMO ANCHE:

WWW.RESIDENZANUOVACEPPETA.IT

WWW.YOUCUGARETTE.IT

WWW.SIVER.IT

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy