LE VOCI – Dino Zoff: ”La Juventus è favorita”

LE VOCI – Dino Zoff: ”La Juventus è favorita”

ROMA – In un’intervista rilasciata al “Giornale” di Torino, Dino Zoff ha parlato delle sue vecchie squadre, Lazio e Juventus, che domani si affronteranno alla stadio Olimpico nel monday-night di campionato. Ecco quanto estrapolato dalla nostra redazione: Possiamo dire che Lazio e Juventus sono i grandi amori della sua vita?…

ROMA – In un’intervista rilasciata al “Giornale” di Torino, Dino Zoff ha parlato delle sue vecchie squadre, Lazio e Juventus, che domani si affronteranno alla stadio Olimpico nel monday-night di campionato. Ecco quanto estrapolato dalla nostra redazione:

Possiamo dire che Lazio e Juventus sono i grandi amori della sua vita?
«Sicuramente sì. E infatti quando si incontrano per me non è mai una sfida come le altre. Poi ci aggiungo anche il Napoli, che mi ha lanciato ad alti livelli: sono molto affezionato alla città e ai tifosi. Fossero arrivate nei primi tre posti in classifica queste tre squadre sarebbe stato perfetto».

Ma da allenatore della Lazio, come affrontava la Juve? La soffriva a livello emotivo?
«Quando vivi il tuo mestiere come un professionista tenti di non pensarci. E poi allenando la sentivo meno. Forse sarebbe stato diverso giocarci contro da calciatore. Comunque è normale che la partita contro la Juventus era diversa dalle altre, anche perché i bianconeri giocavano sempre per vincere il campionato».

La Juventus può avere un contraccolpo psicologico dopo l’eliminazione dalla Champions?
«Non credo. In campionato ha ampi margini di vantaggio e poi ha la consapevolezza di aver fatto il massimo in Champions. Arriva a Roma anche leggermente più riposata della Lazio. E anche i biancocelesti arrivano da un’eliminazione. La squadra di Conte giocherà come sempre da Juve, per vincere».

Vede i bianconeri favoriti all’Olimpico?
«Se mi dovessero chiedere un pronostico direi di sì. La Lazio sarà più stanca e non dimentichiamo che conta assenze pesanti per le squalifiche di Biava, Lulic e Radu. E Klose non è ancora tornato in forma. La Juve è solida e vede la meta finale vicina».

Crede che Petkovic possa ambire al titolo di miglior allenatore del campionato?
«Non so se glielo daranno. Ha fatto molto bene, la squadra ha giocato a calcio, però è difficile che la Lazio possa arrivare nelle prime tre in campionato e in Europa League è uscita ai quarti. Vedremo come finirà la stagione e cosa farà in finale di Coppa Italia. Certo, tra i pretendenti a miglior allenatore c’è anche Conte: è stato un fattore determinante nel possibile scudetto della Juve e nell’approdo ai quarti di Champions».

Da ex numero 1, noterà che Lazio-Juve è anche Buffon contro Marchetti: sono i due migliori portieri italiani?
«Buffon e Marchetti sono grandissimi portieri. Ma preferisco non parlare di giocatori che ricoprono il mio ex ruolo».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy