LE VOCI – Elez a Roma: “Lazio, sei un sogno”

LE VOCI – Elez a Roma: “Lazio, sei un sogno”

AGGIORNAMENTO 17.49 – FLASH – Era nell’aria: Elez è sbarcato pochi minuti fa a Roma. Domani, previste per lui domani le canoniche visite mediche. di ALBERTO ABBATE ROMA – Elez-ione: la Lazio ha votato e scelto Josip. E lui, mister Spalato, s’emoziona: “E’ un sogno che si realizza, non so…

AGGIORNAMENTO 17.49 – FLASH – Era nell’aria: Elez è sbarcato pochi minuti fa a Roma. Domani, previste per lui domani le canoniche visite mediche.


di ALBERTO ABBATE

ROMA – Elez-ione: la Lazio ha votato e scelto Josip. E lui, mister Spalato, s’emoziona: “E’ un sogno che si realizza, non so se piangere di commozione o ridere di gioia”. Verrà ufficializzato nelle prossime ore, Lotito lo ha prelevato dall’Hajduk per 500 mila euro. Sarà un jolly di Petkovic e un fuoriquota di Bollini. Meraviglioso doppio gioco.

LA STORIA – Colpo di fulmine, alla vigilia di Natale. Un ragazzone di centottantanove centimetri strega Tare fra le terme di Fiuggi e le onde del Circeo. Tredici dicembre 2012, torneo “Karol Wojtyla” nelle grinfie della Lazio, c’è Elez in finale. E’ tosta la missione di Cupido: scaglia una freccia sul diesse, proprio quando Josip devia in porta – dopo 15 minuti – un missile di Keita per l’1-0 biancoceleste. L’Hajduk soccombe al fotofinish, l’amore Elez-Tare trionfa comunque. Perché lo stadio Ballarin è un lago di fango, zolle malefiche, erba ispida, eppure il gioiellino croato sfodera colpi di classe in anticipo e in marcatura. E’ un piccolo già grande, un centrale tutto da osservare. Benedetta Primavera: può essere tesserato con il primo contratto da professionista, ci sono 6 mesi per lavorarci. Una favola, scoperta da cittaceleste.it, tutta da raccontare.

COMUNITARIO – Nessun ingombro: dal primo luglio i croati possono essere acquistati come comunitari, poco meno di 500 mila euro all’Hajduk per lasciarlo andare col cuore a pezzi. Un affare consentito dalle circostanze: Josip era in scadenza e non voleva rinnovare, il club croato aveva un buco finanziario da colmare il prima possibile. Quel momento è arrivato, lo ha annunciato pure Lotito da Auronzo di Cadore. Dove già si allena Novaretti e c’è una simpatica coincidenza. Non solo Diego, anche Elez era finito nel mirino del City di Mancini: l’ex biancoceleste lo aveva invitato per uno stage a Manchester. Ormai non c’è ombra di dubbio: Tare ha sviluppato un intuito british.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy