LE VOCI – Ex-arbitro Longhi: ”Braschi sbaglia, Candreva non andava espulso”

LE VOCI – Ex-arbitro Longhi: ”Braschi sbaglia, Candreva non andava espulso”

ROMA – Intervistato sulle frequenze di ElleRadio, l’ex arbitro Carlo Longhi, commenta tutti gli episodi contestati, da una parte e dall’altra, della sfida del San Siro tra Milan e Lazio. Il primo argomento trattato è quello del rigore richiesto dai rossoneri ad inizio gara: “Bisogna partire dal 5 minuto, quando…

ROMA – Intervistato sulle frequenze di ElleRadio, l’ex arbitro Carlo Longhi, commenta tutti gli episodi contestati, da una parte e dall’altra, della sfida del San Siro tra Milan e Lazio. Il primo argomento trattato è quello del rigore richiesto dai rossoneri ad inizio gara: “Bisogna partire dal 5 minuto, quando El Sharaawy entra a contatto con Marchetti. In quel caso Rizzoli ha applicato il vantaggio e Pazzini non ne ha usufruito. L’arbitro quindi poteva anche tornare sulla sua decisione e dare rigore contro la Lazio”.

ESPULSIONE CANDREVA“C’è un leggero contatto tra El Sharaawi e Candreva, il milanista cade platealmente. Non era assolutamente una chiara occasione da rete, Candreva non andava espulso. La Lazio è stata penalizzata, non c’è dubbio, per Candreva c’era solo il giallo. A quel punto è partito il conciliabolo con gli assistenti. Il fatto che l’arbitro vada a consultarli significa che non è minimamente convinto della propria decisione. E dire che era meglio posizionato lui rispetto ai suoi collaboratori. Braschi ha detto che andava espulso? Non sono d’accordo col designatore, e siamo in molti a non esserlo. Candreva non andava espulso”

SU RIZZOLI“Quest’anno ha arbitrato 12 partite di serie A e, fino a sabato, non aveva mai espulso nessuno. La verità è che Rizzoli a Milano non ne azzecca una. E’ un ottimo arbitro a livello internazionale, ma in Italia gli preferisco Rocchi, Tagliavento e Orsato”.

SUGLI ARBITRAGGI“La nostra classe arbitrale tanto decantata sta presentando dei direttori di gara che non sono assolutamente in forma… A Napoli, ad esempio, andavano espulsi sia Chiellini che Cavani, la Fiorentina a beneficiato di un gol nettamente irregolare, Bergodi è stato esonerato dal Pescara dopo che alla sua squadra non sono stati dati due netti rigori, e alla Roma è stato concesso un rigore molto, molto, molto generoso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy