LE VOCI – Floccari: “Vinciamo la finale con la Roma”

LE VOCI – Floccari: “Vinciamo la finale con la Roma”

ROMA – Il ginocchio de Dios spinge la Lazio: “Abbiamo staccato la spina per un paio di giorni, dopo il grande dispendio di energie nervose. Ci ricaricheremo per questo finale impegnativo e soprattutto per la partita più importante”. Chissà se, il 26 maggio, Floccari sarà titolare: “Giocare con Miro è…

ROMA – Il ginocchio de Dios spinge la Lazio: “Abbiamo staccato la spina per un paio di giorni, dopo il grande dispendio di energie nervose. Ci ricaricheremo per questo finale impegnativo e soprattutto per la partita più importante”. Chissà se, il 26 maggio, Floccari sarà titolare: “Giocare con Miro è facile, lui è intelligente e ha grosse qualità. Ma, a fare la differenza, è l’atteggiamento della squadra, più del modulo. Anche se il 4-4-2 è diventato una risorsa importante”. Ha ancora un rigore da farsi perdonare con la Roma, Sergio, il veleno del boa di Nicotera da iniettare: “Dopo un momento difficile abbiamo avuto una reazione importante – spiega a Lazio Style – e ci presenteremo al derby con il morale e la fiducia al top. Arrivati a questo punto, conta soprattutto l’aspetto mentale”.

Chi meglio di lui, può saperlo. Eppure – ironia del destino – proprio grazie a un gol dell’attaccante calabrese è arrivata questa finale: “Ho avuto la fortuna di realizzare una rete decisiva. Mi sono fatto un gran bel regalo, è stato emozionante quel gol alla Juve al 93’, è stata un’esplosione di gioia. Ora bisogna vincere la Coppa, sarebbe la cosa più bella. Vorrei vivere quelle emozioni. Quello alla Juve è stato il gol più importante finora. Per ora… Dobbiamo arrivare compatti e uniti alla Coppa Italia, tutto l’ambiente Lazio lo ha capito. Vogliamo regalare questa soddisfazione a noi stessi e ai tifosi”. L’Europa può arrivare prima, domenica col Cagliari. Aspettando San Siro: “Non mi preoccupo dell’Inter, noi dobbiamo pensare solo alla nostra partita e vincerla, poi vedremo cosa ci riserverà il destino, che non dipende solo da noi. Sono però convinto che l’Inter vorrà chiudere bene il campionato”. E ricordare il gemellaggio: “Oh siiiii”. 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy