LE VOCI – Gascoigne: “L’alcool ha rischiato davvero di uccidermi”

LE VOCI – Gascoigne: “L’alcool ha rischiato davvero di uccidermi”

ROMA – Paul Gascoigne sembra non riuscire ad allontanare il demone che lo perseguita, ma ce la sta mettendo tutta per riuscire a sconfiggerlo. Nell’edizione della settimana scorsa il Mirror riporta le parole di una telefonata tra l’ex giocatore della Lazio e un suo caro amico, Jimmy Gardner. “Stavolta ho…

ROMAPaul Gascoigne sembra non riuscire ad allontanare il demone che lo perseguita, ma ce la sta mettendo tutta per riuscire a sconfiggerlo. Nell’edizione della settimana scorsa il Mirror riporta le parole di una telefonata tra l’ex giocatore della Lazio e un suo caro amico, Jimmy Gardner. “Stavolta ho rischiato davvero di morire. Non ero mai stato così male, ma non voglio rinunciare alla lotta. Sento che posso arrivare alla meta” è quanto dichiarato da Gazza durante la telefonata. Gardner aggiunge poi: “Ho sentito Paul molto debole, mi sembrava spaventato. Ma nella sua voce ho sentito qualcosa di nuovo, grinta e determinazione. Non è tipo che getta la spugna, lo conosco e gli voglio bene, mi è difficile pensare che non sia qui con noi, ma so che vincerà la sua sfida con l’alcool. Mi ha chiamato la scorsa settimana, non me l’ha detto, ma so che è grato a tutti coloro che lo stanno aiutando“.

Gascoigne, dopo un periodo di quasi 20 mesi lontano dall’alcool ebbe una violenta ricaduta durante una serata di beneficienza a Northampton. Da lì completamente ubriaco chiamo Gardner: “Lui mi chiamò la sera prima, si sentiva che aveva bevuto, aveva la voce impastata e lo capivo a malapena. Mi disse ‘è di nuovo l’alcool’. A quel punto mi si spezzò il cuore, sentii la disperazione nella sua voce. Paul andò lo stesso alla serata. Vidi le foto dell’evento e rimasi inorridito. Era gonfio, fuori di sé, ero convinto che stesse per morire”.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy