LE VOCI – Klose: “Potrei tornare in Bundesliga”

LE VOCI – Klose: “Potrei tornare in Bundesliga”

ROMA – Non esclude il ritorno: “La Bundesliga è un’opportunità per me, posso immaginare di finire lì la mia carriera”. Gelido lo sguardo, ferma la parola, crudele lo spiffero tedesco di Klose. A meno di 24 ore dalla serataccia di Supercoppa, un altro colpo al cuore dei laziali. Anche solo…

ROMA – Non esclude il ritorno: “La Bundesliga è un’opportunità per me, posso immaginare di finire lì la mia carriera”. Gelido lo sguardo, ferma la parola, crudele lo spiffero tedesco di Klose. A meno di 24 ore dalla serataccia di Supercoppa, un altro colpo al cuore dei laziali. Anche solo il pensiero è letale. Il contratto biancoceleste del panzer scade a fine anno, lo sapevano tutti. I 35 anni avanzano, se n’erano accorti in pochi. Eppure ieri sera Mito è rimasto re solo, mentre i suoi compagni crollavano a uno a uno sotto gli schiaffi della Juve. 

Klose si schiantava contro il suo solito tabù bianconero, ipnotizzato da Gigi d’Italia. La rivincita su Buffon è rimandata in Brasile: “Adesso stiamo assimilando gli schemi, sviluppando una mentalità più offensiva. Abbiamo una grande selezione e tanti giovani di qualità. Se tutto andrà bene, senza infortuni e con un pizzico di fortuna, potremo vincere il Mondiale”. Altrimenti, questione di tempo, la Germania rialzerà comunque quella coppa: “Entro il 2018, centreremo l’obiettivo, trionferemo in uno dei prossimi tre tornei. Per me, però, è una priorità assoluta conquistare quello del 2014. Tutto il resto è secondario”. Tutto il resto è noia per uno che trova l’adrenalina nella disciplina: “Ho sempre voglia di migliorare il mio ruolino, quest’anno voglio segnare più di 15 golSe sono ancora così in forma è perché non ho mai vissuto di eccessi. Niente droga, niente alcool”. E’ Miro, l’oppio del popolo biancoceleste. C’è una Klose-dipendenza. A giugno scongiurate un’insopportabile astinenza.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy