LE VOCI – Kozak: “Sto trattando con altri club”

LE VOCI – Kozak: “Sto trattando con altri club”

ROMA – Altro che canto Libor, è un’esigenza d’amore: “Voglio sentirmi importante, voglio che la Lazio mi dica se rientro nei primi 13/14 giocatori della rosa, voglio giocare di più”. Il verbo è chiaro, parola al club: “Parlerò con la società al rientro a Formello – assicura Kozak dal ritiro…

ROMA – Altro che canto Libor, è un’esigenza d’amore: “Voglio sentirmi importante, voglio che la Lazio mi dica se rientro nei primi 13/14 giocatori della rosa, voglio giocare di più”. Il verbo è chiaro, parola al club: “Parlerò con la società al rientro a Formello – assicura Kozak dal ritiro della Nazionale ceca – e vedremo che succederà. Piano piano sto iniziando a trattare con altri club”. Chissà che stavolta Lotito non sia pronto a lasciarlo partire. L’Udinese sarebbe la soluzione che soddisferebbe tutti e, forse, arrotonderebbe gli spigoli dell’affare Candreva: “Ancora non mi è stato comunicato nulla. Ad ogni modo la Lazio il prossimo anno disputerà di nuovo l’Europa League e potrebbe essere un bene anche per me”. E’ già sul trono del Vecchio Continente, Kozak. Dieci centri (comprese le due reti nel preliminare), è il re, Libor.

Reietto della Serie A, invece: neanche un gol. Un’astinenza sotto porta che non gli ha regalato una maglia da titolare nella sfida più bella: “Mi dispiace non essere sceso in campo nel derby perchè mi avrebbe fatto piacere provare un’esperienza del genere. Magari in futuro, un’occasione così, capiterà anche a me. Ho vissuto comunque grandi emozioni. E fortunatamente alla fine della partita noi abbiamo festeggiato ed i giocatori della Roma hanno pianto”. E anche Libor s’è affogato di felicità. 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy