LE VOCI – Rossi: “Qui da avversario. Mai da nemico”

LE VOCI – Rossi: “Qui da avversario. Mai da nemico”

In conferenza stampa c’è anche Delio Rossi che ritrova il suo vecchio ambiente. Anche lui sempre osannato nel periodo biancoceleste ed ancora amato dal pubblico capitolino che oggi ha salutato sotto la curva tra gli applausi incessanti. Ancora affetto tra lui e quella Lazio che oggi gli ha strappato tre…

In conferenza stampa c’è anche Delio Rossi che ritrova il suo vecchio ambiente. Anche lui sempre osannato nel periodo biancoceleste ed ancora amato dal pubblico capitolino che oggi ha salutato sotto la curva tra gli applausi incessanti. Ancora affetto tra lui e quella Lazio che oggi gli ha strappato tre punti in un campionato che ormai non ha più nulla da regalare alla sua Sampdoria che ha già centrato l’obiettivo salvezza.

Un pensiero sulla partita svolta oggi

Oggi abbiamo fatto un errore tanto ingenuo perchè far passare un pallone dal calcio d’angolo non è il massimo. Il due a zero dispiace perchè sembra un risultato di routine ma non è così…anzi nei primi minuti meritavamo

Un pensero sull’accoglienza

Fa piacere perchè vuol dire che ho dato qualcosa. Ho anche ricevuto tanto infatti io qui tornerò spesso da avversario ma mai da nemico.

Volevamo sapere qualcosa sull’espulsione di Renant perchè non l’ho capita…

Allora siamo in due. Oltretutto questo arbitro era alla sua ultima partita in serie A ed ha voluto chiudere così. Io non piaccio agli arbitri in chiusura di carriera evidentemente

Lei qui i derby li ha vissuti. Chi sarà la favorita in finale?

Nel derby non esistono favorite. Solo che qui si pensa solo a quella partita non pensando alle altre. Non vorrei che arrivassero poi con le energie nervose bruciate.

Non nota una certa fatica a fare gol?

L’ho notata perchè se avessimo fatto gol non ci saremmo salvati solamente a due giornate dalla fine. Lavorando e credendo prima o poi la metti dentro..ma se non arrivi…

La Sampdoria non vince da parecchio. Lei ha un’idea sulle cause?

Si…ce l’ho ma ne parlero dopo la fine del campionato. Quando con i giocatori ci riuniremo per parlare ma non per allenarci. E’ brutto sottolineare perchè agli occhi della gente rimangono le ultime partite per le quali sembra che ci siamo salvati per demerito altrui invece che merito nostro. Purtroppo si ricorda solo il periodo finale ma non iniziale. Se Icardi fosse esploso qualche partita fa ve lo sareste ricordati meglio.

La Sampdoria ha due punti più del Genoa. Ci tieni a chiudere il campionato sopra i “cugini”?

Sinceramente mi piacerebbe finirla sopra a tante altre squadre non solamente al Genoa. Io ormai sono abituato ad allenare in città che hanno due squadre in serie A quindi ho capito i meccaniscmi. Devi immedesimarti nel pensiero della gente per provare le loro emozioni.

Per il suo futuro?

Ne parlerò con la società quando ci incontreremo per sederci a tavolino e discutere di ciò.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy