FM LAZIO – L’ex Zazza: “Mental coach fondamentale. Marchetti mi deve una cena”

FM LAZIO – L’ex Zazza: “Mental coach fondamentale. Marchetti mi deve una cena”

ROMA – Massaggia due personaggi: “Mental coach fondamentale per la Lazio. Marchetti mi deve una cena…”, parole di Carlo Zazza, ex fisioterapista della Lazio, ai microfoni di Radio Manà Sport: “Lavorare nella Lazio è stata un’esperienza meravigliosa, conclusasi con la vittoria più bella che resterà per sempre nella storia, la…

ROMA – Massaggia due personaggi: “Mental coach fondamentale per la Lazio. Marchetti mi deve una cena…”, parole di Carlo Zazza, ex fisioterapista della Lazio, ai microfoni di Radio Manà Sport: “Lavorare nella Lazio è stata un’esperienza meravigliosa, conclusasi con la vittoria più bella che resterà per sempre nella storia, la Coppa Italia vinta in finale contro la Roma. Ero arrivato con Delio Rossi alzandola contro la Sampdoria, ma quella del 26 maggio ha un sapore diverso, unico. Ringrazio tutti per le emozioni bellissime vissute insieme in questi anni, dal presidente Lotito al ds Tare a tutti i calciatori, grandi professionisti oltre che grandi uomini”.

S’è congedato con una coppa alzata in faccia: “La svolta della passata stagione? Il ritiro di Norcia prima del derby, con la presenza fondamentale del mental coach Corapi, che a differenza del precedente, ha saputo approcciare nel giusto modo con i giocatori. L’atleta migliore nella Lazio? Marchetti, che soprannominavo ‘branda’ per il fisico scolpito. Spero si ricordi che mi deve una cena, avevo scommesso con lui per un suo immediato ritorno in nazionale, così è stato…”. Zazza profeta.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy