LE VOCI – Lotito: “Abbiamo una squadra competitiva”

LE VOCI – Lotito: “Abbiamo una squadra competitiva”

FLASH – Consiglio Federale: all’uscita, il presidente della Lazio Claudio Lotito è un fiume in piena. Ecco le sue risposte, alle domande dei cronisti presenti. Dopo la sconfitta con la Roma, sono arrivati i tre punti con il Catania: la Lazio si è ripresa? Scusate, ma che significa “si è…

FLASH – Consiglio Federale: all’uscita, il presidente della Lazio Claudio Lotito è un fiume in piena. Ecco le sue risposte, alle domande dei cronisti presenti.

Dopo la sconfitta con la Roma, sono arrivati i tre punti con il Catania: la Lazio si è ripresa?

Scusate, ma che significa “si è ripresa”? In totale abbiamo perso due partite: una con la Juventus e una con la Roma nel derby, match in cui il risultato è stato condizionato da due episodi. Cosa che tutti sanno. Tutto ciò, fermo restando il fatto che le partite si vincono e si perdono. Comunque non mi pare che la Lazio fosse agonizzante.

Tante assenze per Petkovic: che partita sarà con il Sassuolo?

Le difficoltà derivanti dalle assenze Petkovic le ha già sperimentate contro il Catania dove c’erano 9 giocatori fuori. Nonostante ciò, la Lazio ha dimostrato di non risentire più di tanto a queste assenze, visto che la nostra rosa è competitiva. Il nostro scopo era quello di allestire una squadra con 22 titolari e mi pare che ci siamo riusciti. Pereirinha ad esempio, non mi sembra che non fosse pronto a disputare una grande partita.

Dunque: è arrivato il momento delle seconde linee?

Dire “seconde linee” è sbagliato. Abbiamo preso dei giocatori come Perea o Felipe Anderson i quali non hanno ancora dimostrato il proprio valore. Appena avranno la possibilità dimostreranno il loro valore sul campo. Li abbiamo presi perchè possano essere protagonisti e non comparse.

Psicologicamente, quanto è importante vincere a Sassuolo? In passato la Lazio ha perso a Novara, Cesena o pareggiato a Palermo…

Io dico che per qualità dell’organico, la Lazio ha la possibilità di fare un gran match. Poi, bisognerà capire se la concentrazione di chi andrà in campo, rimarrà la stessa che abbiamo visto contro il Catania, l’Udinese o il Chievo.

Un giudizio sull’attuale classifica?

Guardate, di giudizi io non ne do. Sono state giocate solamente 5 partite. Non c’è omogeneità di confronti, c’è chi ha giocato scontri diretti e chi no. Il Milan per dire, non penso che manterrà la stessa posizione di classifica che ha ora. Certe cose si possono dire solo all’inizio del girone di ritorno.

Oggi è il compleanno di Totti, vuole fargli gli auguri?
Buon per lui che compie 37 anni… e con altri due di contratto arriverà a 39. Di certo l’abbinamento Totti-Roma oggi sta dando i suoi frutti ma io gli auguri li faccio ai miei giocatori. Non voglio in alcun modo andare a intaccare la suscettibilità dei miei colleghi dell’altra squadra.

Anche per quel che riguarda la Primavera, la Juventus è sempre più bestia nera…

La partita l’avete vista: dovevamo vincere 7 a 0. Loro hanno fatto due gol con due tiri in porta e tanto per cambiare c’è stato anche qualche episodio che poteva cambiare e determinare un risultato diverso. E’ un momento negativo, diiamo così. Ma non c’è da agitarsi troppo… altrimenti si fa il gioco del nemico.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy