LE VOCI – Lucien Favre assicura, “Pronti per la Lazio”

LE VOCI – Lucien Favre assicura, “Pronti per la Lazio”

E ora ben venga la Lazio. Il rocambolesco 3-3 casalingo con il Bayer Leverkusen acciuffato con l’incornata sotto misura di Hermann a 4′ dalla fine, ha fatto passare lo spavento a Lucien Favre. «C’è ancora molto da lavorare – ha esclamato nel dopopartita il tecnico – quell’altalena di gol ha…

E ora ben venga la Lazio. Il rocambolesco 3-3 casalingo con il Bayer Leverkusen acciuffato con l’incornata sotto misura di Hermann a 4′ dalla fine, ha fatto passare lo spavento a Lucien Favre. «C’è ancora molto da lavorare – ha esclamato nel dopopartita il tecnico – quell’altalena di gol ha portato un po’ di carnevale in campo». A Moenchengladbach, come in tutta la Renania, il carnevale è sacro. Oggi i giocatori del Borussia avranno tutto il giorno a disposizione per festeggiare a piacimento il lunedì grasso. In compenso domani sono in programma due sedute intense, alla Zeman.

«Prima di tornare a giocare in Europa League contro la Lazio, per la testa dei giocatori era importante prendere almeno un punto – ecco le parole di Favre – abbiamo mostrato carattere e questo è importante per guardare con fiducia alla partita di giovedì sera, siamo pronti per la Lazio». Favre ha criticato la difesa, ma soprattutto i centrocampisti che non hanno arginato sul nascere l’offensiva del Bayer: «Troppo spesso abbiamo perso ingenuamente la palla. Noi abbiamo problemi se non diamo tutto e non difendiamo bene». Ha pesato la defezione improvvisa del cursore Marx, per una botta al bacino, guaribile comunque in un paio di giorni. Poco incisivi il norvegese Nordtveit e il regista basso turco-tedesco Cigerci. Il finlandese Ring, sostituto di Marx, è andato male, al punto da indurre Favre a ripresentare dal 60′ lo svizzero Xhaka. Il rientro di Stranzl ha rafforzato la potenza “aerea” del Borussia. Tutti di testa i tre gol rifilati al Leverkusen dallo stesso Stranzl, De Jong e Hermann. La nota positiva per Favre è il risveglio del centravanti De Jong. L’ultimo dei 4 gol (2 in Bundesliga e 2 in Europa League) segnati finora dall’acquisto più caro nella storia del Borussia (12 milioni al Twente) risaliva al 6 dicembre in casa del Fenerbahce.

Fonte: Il Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy