LE VOCI – Moggi: “Lotito ha esagerato quando nel 2004/05 la Lazio fu aiutata nel salvarsi”

LE VOCI – Moggi: “Lotito ha esagerato quando nel 2004/05 la Lazio fu aiutata nel salvarsi”

Uscito dal mondo del calcio in seguito alla radiazione susseguente ai fatti di Calciopoli, Luciano Moggi ora si esercita nella veste di opinionista e dalle pagine del quotidiano ‘Libero’ manda una cartolina al suo vecchio amico Claudio Lotito…Il punto di partenza del discorso moggiano sulle pagine di ‘Libero’ è la…

Uscito dal mondo del calcio in seguito alla radiazione susseguente ai fatti di Calciopoli, Luciano Moggi ora si esercita nella veste di opinionista e dalle pagine del quotidiano ‘Libero’ manda una cartolina al suo vecchio amico Claudio Lotito

Il punto di partenza del discorso moggiano sulle pagine di ‘Libero’ è la disfatta della Lazio in Supercoppa contro la Juventus, da cui parte una lezione morale dell’ex Dg bianconero a colui che della morale ha fatto un intercalare quotidiano: “L’inizio di stagione non sembrava dei migliori visto il vento che spirava negli uffici della Lega Calcio a Milano: polemiche a non finire sulla possibilità di giocare la Supercoppa a Roma e non in Cina, difficoltà di spartizione dei proventi, il maggior incasso alla Lazio. Merito di Claudio Lotito, in Lega evidentemente apprezzato più di Andrea Agnelli“.

Ma quando si vince si è portati talvolta ad esagerare – ammonisce Moggi – E il patron della Lazio è volutamente andato oltre le righe, visto che ormai in Italia è diventato uno sport parlar male del più forte, soprattutto se si chiama Juve: ‘Mi auguro che sia una gara vinta sul campo, per carità di Dio che non si favorisca la Juve‘. Queste le sue parole, dopo che in Lega gli era stato concesso tutto. Però succede spesso che volendo stravincere si inciampa sulla buccia di banana, così Lotito ha fatto lo scivolone…“.

E qui Lucianone attiva la sua memoria di ferro: “Lui intanto sa benissimo che non dovrebbe toccare certi argomenti che ricordano molto il 2004/05 quando la Lazio, che stava lottando per non retrocedere, fu soccorsa dal presidente federale di allora, Franco Carraro. Disse infatti il Presidente al designatore: ‘Domenica la Lazio va a Milano quindi non si può fare niente, ma da domenica prossima va aiutata‘. E la Lazio si salvò a discapito di altre“.

Mentre al contrario si comportò Carraro nei confronti della Juve – ricorda sempre Moggi – Sempre nello stesso campionato (era il novembre 2004, prima di Inter-Juventus) Carraro ordinò: ‘Per carità che non si aiuti la Juventus‘. La stessa espressione usata da Lotito. Siccome però quella Juve era talmente più forte delle congetture organizzate a suo sfavore dai centri di potere, vinse comunque lo scudetto 2005. Il copione si è ripetuto: il calcio giocato ha messo a tacere i pettegolezzi. La Juventus è andata a stravincere proprio sul campo della Lazio…“. (Goal.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy