LE VOCI – Pietrangeli: “Il derby resti uno spettacolo”

LE VOCI – Pietrangeli: “Il derby resti uno spettacolo”

Nicola Pietrangeli è probabilmente considerato il più grande tennista di tutti i tempi. Passanti potenti, intelligenza da fondocampo, grande curatore dello stile e degli allenamenti, questo atleta ha scritto la storia della “racchetta tricolore”. Tante vittorie, fra cui spiccano due successi al Roland Garros nel 1959 e nel 1960, che…

Nicola Pietrangeli è probabilmente considerato il più grande tennista di tutti i tempi. Passanti potenti, intelligenza da fondocampo, grande curatore dello stile e degli allenamenti, questo atleta ha scritto la storia della “racchetta tricolore”. Tante vittorie, fra cui spiccano due successi al Roland Garros nel 1959 e nel 1960, che gli valsero l’appellativo di “Campione mondiale sulla terra battuta”. Fra le sue passioni c’è la Lazio, come racconta ai microfoni di Mirko Borghesi per SPQR SPORT, rivista del Dipartimento Politiche Sportive di Roma Capitale. Le sue parole sono molto dure: «Spero solo che la polizia faccia rispettare l’ordine pubblico contro chiunque si comporti male. È vergognoso quanto accaduto nell’ultimo derby, qualcosa che non ha niente a che fare con lo Sport. Allo stadio, infatti, non ci vado neanche se mi pagano. Uno spettacolo simile è roba di seconda categoria, se non di terza. E se uno va allo stadio con la spranga, non capisco perché un poliziotto non debba difendersi. Se avverranno altri fatti aberranti come quelli accaduti spero che fermino tutto. Calcisticamente parlando, credo che in questo momento è più forte la Roma. Quattro mesi fa, non per scaramanzia o per darmi la zappa sui piedi, ho fatto una scommessa. Allora la Lazio aveva 10-12 punti di vantaggio, ma ho giocato che la Roma sarebbe arrivata davanti. Comunque il derby è un grande spettacolo, speriamo resti tale».

Mirko Borghesi

Cittaceleste.it



0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy