LE VOCI – Siviglia, “Di Canio grande allenatore”. Poi sul match fra Fenerbahce e Lazio dice..

LE VOCI – Siviglia, “Di Canio grande allenatore”. Poi sul match fra Fenerbahce e Lazio dice..

Con la Lazio che si appresta a giocare un delicato quarto di finale di Europa League, e col derby che si avvicina, abbiamo sentito un parere a riguardo di un ex baluardo difensivo biancoceleste: Sebastiano Siviglia, che ci dice la sua sull’ex compagno di squadra Paolo Di Canio, neo tecnico…

Con la Lazio che si appresta a giocare un delicato quarto di finale di Europa League, e col derby che si avvicina, abbiamo sentito un parere a riguardo di un ex baluardo difensivo biancoceleste: Sebastiano Siviglia, che ci dice la sua sull’ex compagno di squadra Paolo Di Canio, neo tecnico del Sunderland. In esclusiva per Tuttomercatoweb.

Sebastiano Siviglia, cosa ti aspetti da Fenerbahçe-Lazio?

“Mi aspetto una Lazio che cercherà di fare risultato in Turchia. Il Fenerbahçe è una bella squadra, seconda nel suo campionato. Fa ottimi risultati in patria e ha vinto l’ultima partita. La Lazio è in ripresa dopo un periodo di appannamento e sembra che voglia arrivare fino in fondo nella coppa e può fare un risultato importante. Certo, penalizzerà il fatto di giocare il ritorno a porte chiuse”.

Quanto può essere distratta la squadra dal derby?

“Io credo che sarà molto importante fare risultato in Turchia proprio per avere il morale giusto per affrontare la Roma. Quindi non credo che la Lazio possa giocare al risparmio a Istanbul”.

Le ultime da Formello danno come coppia centrale di difesa Cana-Ciani. Ti convince?

“Se la squadra entra con la testa giusta e si compatta si possono avere garanzie. Io credo in Ciani, sono convinto che possa lasciarsi alle spalle gli scivoloni di Siena e Torino. Per quanto riguarda Cana sta facendo molto bene in una posizione che non è la sua, ma che anche con la nazionale albanese sta coprendo molto bene”.

Credi che questa Lazio debba mollare la presa almeno in campionato?

“Sono dell’idea che la Lazio non debba mollare nulla, né campionato né Europa Leaue. certo, ci sono tante defezioni ma è giusto cercare di restare aggrappati in tutte le competizioni”.

Il tuo ex compagno di squadra Paolo Di Canio è stato fortemente criticato pe le sue idee politiche, tanto che la sua assunzione a tenico del Sunderland ha portato alle dimissioni per protesta del vicepresidente del club

“Di Canio lo conosco e le idee politiche sono sue, ma non penso che da quando fa l’allenatore abbia espresso opinini politiche. Evidentemente qualcuno ha ancora in mente l’immaine del giocatore, ma da allenatore si è calato nel ruolo che ha. Di Canio è un leder e cerca di trasmettere le sue idee calcistiche ma non è mai andato a sconfinare sulla politica”.

Fonte: TMW

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy