LE VOCI – Zampa, “Lotito è un grande presidente”

LE VOCI – Zampa, “Lotito è un grande presidente”

Per qualcuno è la vera delusione di queste prime 21 giornate di campionato, per qualcun’altro è un talento da coltivare e tenere ben stretto anche per il prossimo torneo di Prima Divisione, per altri ancora il ruolo ricoperto in campo non è adatto alle sue caratteristiche e non gli consente…

Per qualcuno è la vera delusione di queste prime 21 giornate di campionato, per qualcun’altro è un talento da coltivare e tenere ben stretto anche per il prossimo torneo di Prima Divisione, per altri ancora il ruolo ricoperto in campo non è adatto alle sue caratteristiche e non gli consente di esprimersi al massimo delle sue potenzialità. Potenzialità emerse appieno nel corso della sua avventura con le giovanili della Lazio, società che ha puntato molto su di lui invitandolo a fare esperienza a Salerno per poi tornare alla base pronto per giocarsi le sue carte nel campionato di massima serie. Enrico Zampa, in verità, ha già disputato una partita in Europa League, contro lo Sporting Lisbona all’Olimpico e sogna di vestire in futuro la maglia della squadra del cuore, ovviamente dopo aver vinto il suo primo campionato da professionista: “A 10 anni ho iniziato il mio percorso nel settore giovanile della Lazio” ha dichiarato nell’intervista concessa al quotidiano Roma Cronacheringrazio i vari allenatori che hanno seguito la mia crescita, con Bollini ho imparato tanto ed ho disputato anche due tornei di Viareggio, ho ancora il rimpianto per la partita persa contro la Fiorentina. L’anno scorso, dopo aver battuto la Roma per 3-1, perdemmo per 3-2 contro l’Inter di un gran giocatore come Longo, sul primo gol loro sbagliai io un retropassaggio, ma nel complesso fu un’annata bellissima per me e per la squadra. Nel settore giovanile biancoceleste ho conosciuto tanti dei miei attuali compagni di squadra: Tuia, Luciani, Iannarilli e Perpetuini sono ottimi giocatori e persone meravigliose, con Riccardo siamo come fratelli”. Prima esperienza da professionista, eppure non era iniziata nel migliore dei modi soprattutto dopo la pessima prestazione di Chieti; Zampa fa autocritica e svela alcuni retroscena: “Mi voleva il Bari, l’idea di andare subito in B mi rendeva felice, poi però vidi per tv l’amichevole tra Salernitana e Lazio: pensai che la curva Sud era meravigliosa, giocare a Salerno non ti dà l’idea di essere in C2, a saperlo avrei accettato subito e sarei partito senza esitare per il ritiro. Nelle prime settimane non ho avuto un grande approccio, dopo la contestazione dei tifosi dopo la partita contro l’Aversa ho capito che dovevo impegnarmi di più e dare il massimo e se oggi sto giocando bene lo devo anche a chi mi ha scosso dopo un avvio non positivo sotto tanti punti di vista”



Avvio targato Galderisi: eppure Zampa spezza più di una lancia in favore del tecnico salernitano, criticandolo per il modulo, ma smentendo alcune dichiarazioni del suo presidente: “Non è vero che titolari e riserve mangiavano separatamente, il mister probabilmente ha sbagliato a puntare su un modulo non adatto alle nostre caratteristiche, facevamo fatica. Era un tipo ansioso, questo un pò ce lo trasmetteva quando scendevamo in campo ed infatti con Perrone sono tranquillissimo. Galderisi è un grande allenatore, mi auguro di rivederlo quanto prima in panchina a guidare una squadra importante, Perrone invece ha avuto il merito di mettere i giocatori giusti al posto giusto e creare un grandissimo gruppo, ci vogliamo tutti bene e ci godiamo una grande tifoseria, il primato ed una bellissima città”. Sul suo rapporto con la Lazio e con Lotito: “Sono tifosissimo della Lazio, qualcuno mi attribuiva legami di parentela con Carlo Zampa, speaker della Roma, ma non è così. Il mio sogno è giocare per la Lazio, ho conservato la maglia con la quale ho esordito in Europa senza neanche lavarla, fu un’emozione fortissima ed indescrivibile, mi ritrovai in campo, mentre qualche domenica prima ero sugli spalti a fare il tifo. Lotito è un grande presidente, fortunatamente con me parla in romano e non in latino”. Attualità: caso Montervino e derby con l’Aversa Normanna: “Quando rimanemmo in 9 guardavo Morris e dicevo: non prendiamo gol neanche in 7Eravamo determinatissimi, abbiamo disputato una delle partite più belle dell’anno, un 1-0 molto diverso, ad esempio, da quello sofferto di Lamezia. Su Montervino dico che il gesto è sbagliato, ma la pena è sproporzionata rispetto a quanto realmente accaduto, non ha sputato nè offeso nessuno”. 

Sulla sua collocazione tattica, Zampa conferma che “mi sto sacrificando in un ruolo non propriamente mio, prediligo giocare alla Ledesma, però ora Perrone mi sta chiedendo di occupare quella posizione e non posso fare diversamente, mi metto a disposizione e cerco di dare il massimo. Nessuna rivalità con Perpetuini, anzi: Riccardo è un ragazzo splendido, un ottimo giocatore”. Media promozione e record: Zampa è fiducioso: “Vogliamo battere quanti più record è possibile, rispetto per tutti, ma siamo consapevoli di essere forti. 12-15 punti potrebbero bastare per festeggiare la promozione, l’augurio è di lottare assieme a questi stessi compagni per vincere la C1 l’anno prossimo, posso dire che sarei disposto ad indossare ancora la maglia granata anche in futuro”. In conclusione, un pensiero sulla tifoseria: “Giocare qua è bellissimo, la Prima Divisione a Salerno equivale alla B in tante altre piazze italiane, non mi sarei aspettato una piazza del genere. Il pubblico è il dodicesimo uomo in campo, non sono d’accordo quando si dice che 5mila presenze sono poche, la tifoseria ci dà una grande mano ed è un fattore molto importante per vincere le partite. Come ho detto prima, quella contestazione sin dentro gli spogliatoi mi è servita, mi invitarono a dimostrare con i fatti e non a chiacchiere il mio valore e da quel giorno scattò dentro di me qualcosa che forse prima non era scattato. L’augurio è di vedere sempre più gente allo stadio, ringrazio anche chi viene fuori casa e fa dei sacrifici per la Salernitana”.

Fonte: Roma Cronache

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy