Ledesma, che festa!

Ledesma, che festa!

ROMA – Quando segna spicca il volo, mimando i movimenti dell’aquila, a dimostrazione di quanto sia ormai diventato, oltre che italiano, profondamente laziale. Ha sposato la causa biancoceleste quando era ad un passo da abbandonarla, Crstian Ledesma ormai è un simbolo. A Pescara ha toccato 200 presenza con la maglia…

ROMA – Quando segna spicca il volo, mimando i movimenti dell’aquila, a dimostrazione di quanto sia ormai diventato, oltre che italiano, profondamente laziale. Ha sposato la causa biancoceleste quando era ad un passo da abbandonarla, Crstian Ledesma ormai è un simbolo. A Pescara ha toccato 200 presenza con la maglia della Lazio, un record importante dopo 6 anni di vita nella capitale. Un motivo di gioia festeggiato a sorpresa dalla sua famiglia, che l’hanno atteso a luci spente di ritorno dalla trasferta abruzzese, per poi esplodere in un coro d’auguri e fargli eseguire il taglio della torta. Una torta con un “200” grande così: Auguri di dunque, altre 200 di queste presenze al metronomo laziale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy