Leiva vs Barak, esperienza contro talento a centrocampo

Leiva vs Barak, esperienza contro talento a centrocampo

Ecco uno dei duelli che caratterizzerà Lazio-Udinese

di Simone Cesarei

ROMA- Partita importante quella che aspetta la Lazio alle 15. All’Olimpico arriva l’Udinese di Delneri, per provare ad interrompere la marcia trionfale degli uomini di Inzaghi. Sogni di gloria che però non hanno alcuna intenzione di fermarsi contro il muro bianconero, è stato chiaro il tecnico biancoceleste in conferenza stampa: “Ci aspetta partita non semplice, affrontiamo una squadra in salute che viene da due vittorie contro due squadre insidiose. Troveremo una squadra in fiducia, dovremo fare una partita attenta. Conosco Delneri, tecnico molto preparato. Incontriamo  una squadra fisica e strutturata con tanti giocatori di livello che può cambiare modulo anche a gara in corso, dovremo fare una partita concentrati al 120%. Siamo alla fine di un ciclo strepitoso, ma domani abbiamo una partita importante per la nostra classifica. I ragazzi sono già stati avvertiti della partita dura che ci aspetta”. Concentrazione massima, zero rischi da correre, troppo importante la posta in gioco. In una classifica in cui le prime cinque stanno macinando punti, la Lazio non può permettersi di sbagliare queste partite. La brutta prestazione contro il Nizza deve essere un monito contro cali di concentrazione che potrebbero costare carissimo.

DUELLO

Barak

Squadra insidiosa, l’Udinese. Guai a sottovalutarla. Delneri non ha alcuna intenzione di venire a Roma solamente per una gita di piacere: “Se firmo per un pareggio? Meglio una vittoria. Il calcio è fatto di tante cose, dall’intensità, alla tenuta mentale, alle qualità per l’intercambialità, l’assorbimento, siamo sulla strada giusta. Sappiamo che affrontiamo partite non facili, ma conosciamo bene la nostra dimensione e sappiamo dove possiamo arrivare”. Squadra quadrata, con un’identità precisa e più di qualche talento da tenere d’occhio. De Paul, Jankto, Barak, solo per citarne alcuni. Proprio il centrocampista ceco arrivato in estate, alla sua prima stagione in Italia, ha stupito per abnegazione tattica e qualità negli inserimenti. Un regista con piedi fatati, ma con il vizio del gol, già due reti per lui in questo campionato. Barak si è preso il centrocampo dell’Udinese, tanto da attirare le attenzioni di top club italiani e esteri. Quest’oggi se la vedrà con un altro volto nuovo del calcio italiano, che non ci ha messo molto affermarsi nella Lazio di Inzaghi, si tratta di Lucas Leiva. Arrivato con l’ingrato compito di sostituire Biglia, tra lo scetticismo generale l’ex Liverpool ha conquistato tutti a Roma, convincendo per geometrie e grinta in mezzo al campo. Sempre l’ultimo ad arrendersi, su ogni pallone. Leiva è l’uomo in più di Inzaghi, il leader che fa girare l’intera squadra. Esperienza contro talento, Leiva contro Barak, uno dei tanti duelli che caratterizzerà una partita da non perdere, e che la Lazio deve vincere.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy