RIVIVI Maribor-Lazio: 1-4

RIVIVI Maribor-Lazio: 1-4

DIRETTA A CURA DI M.B. SECONDO TEMPO 93′: FINISCE QUI. LA LAZIO CENTRA IL PRIMO POSTO NEL GIRONE GRAZIE A 3 VITTORIE E 3 PAREGGI. BIANCOCELESTI SENZA SCONFITTE. PASSA ANCHE IL TOTTENHAM CHE AL WHITE HART LANE BATTE IL PANATHINAIKOS. 91′: Il Maribor ci prova ancora, strepitoso Bizzarri sul tiro…

DIRETTA A CURA DI M.B.


SECONDO TEMPO


93′: FINISCE QUI. LA LAZIO CENTRA IL PRIMO POSTO NEL GIRONE GRAZIE A 3 VITTORIE E 3 PAREGGI. BIANCOCELESTI SENZA SCONFITTE. PASSA ANCHE IL TOTTENHAM CHE AL WHITE HART LANE BATTE IL PANATHINAIKOS.

91′: Il Maribor ci prova ancora, strepitoso Bizzarri sul tiro dalla distanza degli sloveni.

85′: Arriva il Gol del Maribor. Finta, entra in area saltando un ‘mollo’ Lulic, Ciani scivola sulla finta del brasiliano che a giro batte Bizzarri.

83′: Ederson prova a colpire il pallone con le ‘tre dita’, ma strozza la sfera.

78′: Esce Kozak, entra Rozzi.

77′: Ciani salta di testa, miracolo di Handanovic, che si ripete poi sul tap-in di Cana. Incredibile doppia parata del portiere sloveno.

74′: Bell’azione di Lulic che allarga per Ederson. Prova la botta ma la palla termina in curva. Il brasiliano vuole il gol e s’intestardisce.

72′: Azione personale di Tavares, con salvataggio al limite dell’area di Ciani.

70′: Lazio vicina al quarto gol. Destro di Ederson, Handanovic alza in angolo.

68′: Prova il destro Dodlek dalla distanza, ma risponde con la mano di richiamo Bizzarri!

66′: Cavanda prende un giallo ingenuo calciando lontano il pallone.

59′: Gran tiro al volo di Floccari, palla sull’esterno della rete.

56′: Esce Radu, entra Scaloni.

55′: Bella giocata di Ederson che salta due uomini e fugge verso Handanovic. Pallonetto debole, blocca il portiere. Esce Hernanes, entra Gonzalez.

52′: Lazio ancora vicinissima al gol. Fuga di Lulic, palla per Hernanes che di piatto sfiora l’incrocio.

51′: RAGAZZI. CHE GIOCATA STREPITOSA DI FLOCCARI. PRENDE PALLA A CENTROCAMPO, SALTA DUE UOMINI, UN TERZO CON UN TUNNEL E DI SINISTRO BUCA HANDANOVIC SOTTO L’INCROCIO. 0-4!!!!

48′: Ederson punta l’uomo, doppio passo e tiro potente, deviato in fallo laterale.

47′: Strepitosa giocata di Kozak che su cross di Ederson si gira e da terra colpisce in caduta: Palla sul palo!!!

46′: Lazio che ancora verticalizza bene. Floccari perde però l’attimo, passa allora ad Ederson che calcia fuori dall’impianto.


45′: Si riparte!


PRIMO TEMPO


FINE PRIMO TEMPO: MARIBOR-LAZIO 0-3 ; TOTTENHAM-PANATHINAIKOS 1-0. DOPO 45 MINUTI LAZIO PRIMA NEL GIRONE, TOTTENHAM SECONDO.

45′: Malissimo Bizzarri in uscita che smanaccia. La palla arriva a Cvjianovic che calcia di destro un bolide che s’infrange sulla traversa.

44′: Ingenuità di Cana che si fa prendere in controtempo e cicca il pallone, Tavares s’invola ma non riesce a dare forza al suo sinistro: blocca a terra Bizzarri, bravo a restare in piedi fino alla fine.

41′: Ancora bene la Lazio. Lulic s’invola sulla fascia, rientra sul destro e tira a botta sicura. Respinge con la coscia Potokar.


40′: Il Maribor finalmente scalda i guanti di Bizzarri. Tiro a giro di Beric, blocca il portiere.

38′: NON C’E’ STORIA. 3-0 DELLA LAZIOOOOO!!!! CONTROPIEDE PERFETTO. HERNANES LANCIA EDERSON CHE CON UN GIOCO DI GAMBE BELLISSIMO SALTA FILIPOVIC, SERVE FLOCCARI SUL FILO DI FUORIGIOCO E L’ATTACCANTE DI VIBO VALENTIA INCROCIA BENE DI SINISTRO.

37′: Ammonito Filipovic che placca Cavanda in una strepitosa proiezione offensiva.


35′: Contropiede del Maribor, Ciani devia il tiro di Mezga in angolo.

33′: RADDOPPIOOOOO DELLA LAZIOOOOOO. CROSS DI HERNANES, RADU VA IN ANTICIPO SUL PRIMO PALO E GIRA SULL’ANGOLO OPPOSTO DI TESTA. 0-2.

32′: Cross di Hernanes, Ederson prende palla, si gira e calcia. Devia Handanovic in angolo!

27′: Tiro di Onazi, strozzato. Palla che si perde sul fondo. La gara è calata di ritmo.

19′: Lazio che domina ancora. Onazi di punta scavalca la difesa e trova Lulic. Con Floccari ed Ederson al centro ci si aspetta il pallone teso ed invece il bosniaco svirgola malamente.


18′: Rete della Lazio, strepitoso aggancio e destro di Floccari…ma l’arbitro annulla. Fuorigioco inesistente! 

16′: GOOOOOOOOL DELLA LAZIO. GRANDE GOL DI LIBOR KOZAK CHE CON UN CUCCHIAIO SALTA HANDANOVIC. STREPITOSA ANCHE LA VERTICALIZZAZIONE DI EDERSON. IL CECO SI CONFERMA ‘CECCHINO’ DI COPPA. EVIDENTEMENTE L’EUROPA LEAGUE ISPIRA IL NUMERO 18.

10′: Bella sovrapposizione di Cavanda, cross per Kozak che però viene anticipato di un soffio.

7′: Bella verticalizzazione di Hernanes per Floccari che si ritrova a tu per tu con Handanovic. Si alza la bandierina. Fuorigioco millimetrico.

6′: Onazi prova la conclusione di punta dai 30 metri, soluzione improbabile, palla ciccata.

2′: Lancio lungo di Ciani per Ederson. Una sventagliata di 40 metri che trova il brasiliano al centro dell’area di rigore avversaria, sinistro al volo e palla ampiamente al lato.
0′: Partiti! Lazio che attacca da sinistra verso destra rispetto a quella che sarebbe la Tribuna Monte Mario allo Stadio Olimpico. Completo bianco per i capitolini, mentre tutto viola il Maribor.


ORE 21.02:  Squadre in campo. Dopo l’inno della Uefa Champions League, gioatori sistemati in campo. Lo stadio non è completamente pieno. Temperatura intorno ai -4 gradi.

Sono state annunciate le formazioni ufficiali:

NK MARIBOR (4-2-3-1): Handanovic; Mertelj, Rajcevic, Potokar, Trajkovski; Filipovic, Cvijanovič; Mezga, Tavares, Ibraimi; Beric. A disp.: (Vidovic, Komazec, Arghus, Ploj, Crnic, Pridigar, Dodlek) All. Milanič

SOCIETA’ SPORTIVA LAZIO (3-4-3): Bizzarri; Ciani, Cana, Radu; Cavanda, Onazi, Hernanes, Lulic; Ederson, Kozak, Floccari. A disp.: (Scarfagna, Biava, Scaloni, Gonzalez, Ledesma, Candreva, Rozzi) All. Petkovic

Arbitro: István Vad (HUN) Assistenti: Vencen Toth (HUN), Istvan Albert (HUN); IV Uomo: Zsolt Attila Szipisjak (HUN); Assistanti aggiunti: Tamas Bognar (HUN), Mihaly Fabian (HUN).


MARIBOR – Il countdown per l’ultima giornata della fase a gironi è cominciato. La Lazio è volata in Slovenia per centrare il passaggio alla fase finale di Europa Legaue da prima in classifica, posizione che garantirebbe di evitare le prime degli altri gironi, nonchè le squadre che scenderanno dalla Champions. Per riuscirci servirà una vittoria, o anche un pari se il Tottenham non dovesse battere il Panathinaikos con più di una rete di scarto.


 




0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy