Pioli: “Biglia e De Vrij grandi. Keita? Mai perso…”

Pioli: “Biglia e De Vrij grandi. Keita? Mai perso…”

Successo esterno della Lazio in quel di Cagliari con un buon 3-1. Il tecnico biancoceleste, Stefano Pioli, commenta la gara ai microfoni di Radio1: “Io credo che abbiamo giocato con grande maturità e grande umiltà, era una partita che temevo, dopo una sosta pericolosa ed in cui affrontavamo un avversario…

Successo esterno della Lazio in quel di Cagliari con un buon 3-1. Il tecnico biancoceleste, Stefano Pioli, commenta la gara ai microfoni di Radio1: “Io credo che abbiamo giocato con grande maturità e grande umiltà, era una partita che temevo, dopo una sosta pericolosa ed in cui affrontavamo un avversario molto motivato ed aggressivo. Abbiamo avuto difficoltà ma siamo stati una squadra”.

Keita ha cambiato la partita
“Credo che non si fosse mai perso, nella mia squadra c’è grande concorrenza fra i tanti giocatori di qualità, devono continuare così e farsi trovare sempre pronti”.

Il risultato della Roma vi ha condizionato?
“No, noi lavoriamo su noi stessi e volevamo questa settima vittoria. Abbiamo trovato la giusta mentalità, quella di pensare una partita alla volta, cosa che ci è riuscita oggi. Adesso chiudiamo un attimo il campionato e pensiamo alla Coppa Italia”.

 

 

 

Momento di grande salute per voi.
“È inevitabile che i risultati positivi diano fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi, dobbiamo insistere perché la classifica è ancora corta e dobbiamo cercare di ottenere il massimo da questa stagione, i miei ragazzi se lo meritano”.

Biglia dà grande equilibrio alla squadra.
“Sì, penso che sia un grande giocatore, un centrocampista completo. Tra l’altro è tornato da poco dalla trasferta con l’Argentina, ma è anche un bravissimo ragazzo. Ho la fortuna di avere a disposizione un giocatore così professionale”. (fonte: Tuttomercatoweb.com)


SKY SPORT

“Abbiamo affrontato un avversario motivato, ma abbiamo dimostrato di aver imparato da sconfitte come quelle contro Empoli e Cesena. E’ una bella giornata. Nel primo tempo abbiamo fatto fatica e subito la pressione del Cagliari, non siamo quasi mai riusciti a muoverci tra le linee. La squadra, però, quando c’è da soffrire ha dimostrato di sapersi compattare e con le qualità che abbiamo possiamo sempre fare bene”.

Oggi Keita è stato decisivo.
“Da più di una gara sta facendo bene, sta completando la sua fase di crescita. Ha più imprevedibilità rispetto al passato, attacca molto bene la profondità. Tutti i miei calciatori offensivi devono lavorare tanto perché c’è tanta concorrenza, ho giocatori molto buoni”.

Se non vince la Samp siete a +6 sulla quarta. A quel punto il terzo posto sarebbe obbligatorio?
“Noi da questa stagione dobbiamo provare a portare a casa il massimo, la squadra sta facendo un grande lavoro e dobbiamo restare ambiziosi mantenendo la giusta umiltà. Abbiamo le possibilità di vincere sempre, poi alla fine tireremo le somme. Non dobbiamo dimenticare che il finale di campionato sarà molto impegnativo e ora dobbiamo spingere al massimo”.

C’è la mano di de Vrij nella vostra fase difensiva?
“La società ha fatto un acquisto davvero importante. Ha grandi potenzialità, sa impostare l’azione da dietro, ma la fase difensiva dipende sempre dall’atteggiamento di tutta la squadra”. (fonte: Tuttomercatoweb.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy