ZOOM – Lotito a Formello: “Basta alibi!”

ZOOM – Lotito a Formello: “Basta alibi!”

5/9 AGGIORNAMENTO ORE 7.00 – Era forse prevedibile il contenuto del discorso fatto da Claudio Lotito ieri pomeriggio alla squadra. “Basta alibi!” avrebbe urlato alla squadra, secondo quanto riferisce l’ansa. Un modo chiaro e anche concreto, per far capire ai suoi ragazzi che non è tempo di lamentele o musi…

5/9 AGGIORNAMENTO ORE 7.00 – Era forse prevedibile il contenuto del discorso fatto da Claudio Lotito ieri pomeriggio alla squadra. “Basta alibi!” avrebbe urlato alla squadra, secondo quanto riferisce l’ansa. Un modo chiaro e anche concreto, per far capire ai suoi ragazzi che non è tempo di lamentele o musi lunghi. La stagione è appena iniziata, i tifosi sono scontenti: a migliorare a tutti l’umore, possono pensarci solo loro.


di ALBERTO ABBATE

ROMA – Tutti gli uomini (o quasi) dal presidente. Lotito piomba a Formello e inizia alcuni personali colloqui: sfilavano a uno a uno nella sua villa, oggi pomeriggio, Dias, Alfaro, Mauri, Stankevicius e Gonzalo Barreto. Ognuno di loro aveva chiesto di confessarsi e confrontarsi. Il centrale brasiliano, dopo essere stato a un passo dall’addio in estate, è stato escluso ieri sera dalla lista Uefa. Il destino di Alfaro è ancora appeso a un filo: la Lazio deve decidere se accettare o meno le offerte dagli Emirati. Sul capitano continuano ad addensarsi le ombre della Giustizia Sportiva, è in scadenza a giugno e Lotito non ha alcuna intenzione di rinnovargli il contratto. Stankevicius avrà tempo sino a venerdì per accasarsi in Turchia, per Gonzalo Barreto si cerca una sistemazione da mesi.

Dicevamo poi, tutti i nodi vengono al Petko. Filtra malessere dallo staff tecnico biancoceleste per le dichiarazioni di qualche settimana fa del presidente: “Questa squadra è stata costruita da me e Tare per un progetto tecnico con certe prerogative. Se qualcuno le fa venire meno, la squadra perde qualcosa. Sono convinto che oggi la Supercoppa verrebbe giocata diversamente. Ognuno ha il suo modo d’interpretare le partite, abbiamo comprato sette giocatori e ora c’è una scelta tra ventidue titolari. Sta a Petkovic gestire nel miglior modo la rosa”. Senza un vero bomber e un vero difensore centrale, strada tutta in salita.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy