Lotito: “Scudetto? Non scherziamo”

Lotito: “Scudetto? Non scherziamo”

Calciomercato in entrata concluso con i soli acquisti di Ederson e Ciani e molti gli esuberi, ancora nella rosa della Lazio. Campagna acquisti e cessioni incompleta e non del tutto soddisfacente, dato che calciatori come Zauri, Foggia, Sculli, Matuzalem sono rimasti alla Lazio nonostante siano praticamente fuori dalle idee di…

Calciomercato in entrata concluso con i soli acquisti di Ederson e Ciani e molti gli esuberi, ancora nella rosa della Lazio. Campagna acquisti e cessioni incompleta e non del tutto soddisfacente, dato che calciatori come Zauri, Foggia, Sculli, Matuzalem sono rimasti alla Lazio nonostante siano praticamente fuori dalle idee di Petkovic e della società. Cederli per fare cassa e magari investire i soldi nel mercato non sarebbe stata una cattiva idea. Dopo il poker servito da Petkovic e il calcio espresso nelle prime uscite ufficiali della squadra sembra che però tutto questo non abbia inciso: sembra perchè ovviamente il campionato, la stagione è lunghissima e come sempre i cavalli si vedono alla fine…. Alla trasmissione “Il processo di Biscardi” come sempre il presidente Lotito è stato un fiume in piena:

“Scudetto? Non scherziamo, non ha senso parlarne alla seconda di campionato. Petkovic sta riuscendo a tirare il meglio fuori da ogni suo elemento, il campionato di quest’anno è molto difficile e fare previsioni a lungo termine è sbagliato e difficile da fare. Viviamo la giornata consapevoli della nostra forza, sperando di non far svanire gli obiettivi per banalità, come avvenuto lo scorso anno. Auguriamoci che la squadra continui cosi migliorando costantemente”

Pensiero dedicato anche ai tifosi, dato che il gioco di mister Petko piace molto: Il mio rapporto con i tifosi?  Molti si stanno rendendo conto che stiamo facendo grandi sforzi, nonostante i debiti enormi in cui versava la Lazio quando l’ho presa: purtroppo ancora molti hanno posizioni a prescindere dal mio lavoro e la consuetudine è diventata legge”

Fondamentale per il patron biancoceleste  stato quello di non cedere e rinforzare altre squadre: “Non possiamo puntare sulla quantità: non si deve spendere per spendere, abbiamo fatto tre acquisti necessari per rinforzare la rosa e sopratutto non abbiamo ceduto nessuno”

In chiusura spazio al futuro delle due punte laziali, Rocchi e Floccari, che nel finale di mercato erano entrati nell’orbita di molte squadre del nostro calcio; ma tutto si è risolto con un nulla di fatto, con “Tommasino” che ha dichiarato di essere troppo attaccato alla maglia della Lazio, e questo è stato l’ago della bilancia che l’ha convinto a restare nella Capitale:  “Almeno sei società erano su Rocchi e Floccari. Rocchi non s’è voluto muovere e Floccari invece, non l’abbiamo voluto cedere noi – continua Lotito– Rocchia via a Gennaio? Chiedetelo a lui, per noi è come Del Piero l’anno scorso alla Juventus è fondamentale nello spogliatoio e abbiamo un accordo per inserirlo nei quadri della società”

Simone Davide-Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy