Materazzi: ”Floccari è il vice Klose”

Materazzi: ”Floccari è il vice Klose”

ROMA – Intervistato dai microfoni di Radio Incontro, l’ex allenatore biancoceleste Giuseppe Materazzi, ha parlato della Lazio e del momento che sta vivendo. Spaziando da un argomento all’altro: Dall’importanza di Klose ai suoi possibili vice, passando per il prossimo mecato di gennaio che potrebbe condurre il presidente Lotito, fino al…

ROMA – Intervistato dai microfoni di Radio Incontro, l’ex allenatore biancoceleste Giuseppe Materazzi, ha parlato della Lazio e del momento che sta vivendo. Spaziando da un argomento all’altro: Dall’importanza di Klose ai suoi possibili vice, passando per il prossimo mecato di gennaio che potrebbe condurre il presidente Lotito, fino al giudizio sui singoli e in particolare sui giovani. Ecco quanto messo in evidenza:

Lazio che rispecchia i presupposti di inizio stagione?

“È una squadra Klose dipendente che sta facendo un bellissimo campionato, al di là delle più rose aspettative”.

Cosa manca alla squadra per fare quel salto di qualità che tutti i tifosi laziali si auspicano?

“Credo che la Lazio negli ultimi anni abbia lavorato bene, con continuiotà e con logica nelle scelte dei giocatori, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista di esborso economico. Se la lazio volesse andare in Champions, dovrebbe prendere quei 2-3 top players per il definitivo salto di qualità. Ci sono due modi per costruire grandi squadre: o prendi giocatori affermati che costano parecchio, o li costruisci in casa, o li vai a trovare dove il mercato te lo permette”.

Servirebbe magari un investimento importante nel mercato di gennaio, anticipando i tempi, per tentare il tutto per tutto in questa stagione?

“Dico che dobbiamo renderci conto che Lotito è un “Paperon de Paperoni”, non farà mai grandi investimenti per poi rientrare. Diamo atto al fatto che sono bravi a fare quello che stanno facendo”.

Su chi dovrà sostituire Klose nella sfida tra Bologna e Lazio?

“Dico Floccari, perchè è più esperto di Kozak e dà la possibilità di manovra anche palla a terra. Il Bologna ha vinto l’ultima partita, ma è una squadra in difficoltà. La Lazio deve battere il ferro finche è caldo e continuare a vincere, ma non deve pensare che si porta la partita da casa perchè il Bologna anche se in difficoltà riesce a trovare quel guizzo, anche sui piazzate, che ti può mettere in difficoltà”.

In difesa le assenze si Konko e Dias stanno facendo emergere, dopo un avvio difficile, Ciani e Cavanda..

“Cavanda ha sempre giocato a destra, quindi come terzino destro ha un rendimento superiore. È un giocatore di fascia dotato di grande velocità e grande recupero difensivo, alla Cuadrado. Sono due giocatori che la Lazio sta scoprendo piano piano. Chiaro che, a lungo andare, l’assenza di un Dias in questa squadra si farà sentire”.


Cittaceleste.it – Fonte: Tuttomercatoweb

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy