Matuzalem tra saudade e bel Paese!

Matuzalem tra saudade e bel Paese!

ROMA- Il destino di Francelino Matuzalem in bilico tra due continenti. Da una parte c’è il Genoa di Preziosi, alla caccia di rinforzi per il reparto di centrocampo, con il quale si potrebbero innescare affari multipli. A ballare sulla pista che porta in Liguria, ci sarebbero i nomi di Kucka,…

ROMA– Il destino di Francelino Matuzalem in bilico tra due continenti. Da una parte c’è il Genoa di Preziosi, alla caccia di rinforzi per il reparto di centrocampo, con il quale si potrebbero innescare affari multipli. A ballare sulla pista che porta in Liguria, ci sarebbero i nomi di Kucka, Merkel, Floccari, Sculli, Zarate, Diakitè e Granqvist.

Dall’altra ci sono le ragioni del cuore, quelle che porterebbero al ritorno in Brasile, per accasarsi all’Internacional di Porto Alegre. Dunga lo conosce bene, ha fatto espressamente il suo nome e spinge per portare il centrocampista nel Brasilerao. Entrambe le destinazioni sono gradite da parte di Matuzalem, ma tutto dipende dalla Lazio e dall’evoluzione delle trattative, attualmente in fase embrionale. Nulla ancora è stato deciso, prima si attende che Lotito trovi l’accordo con il club interessati, poi si passerà al vaglio della volontà del calciatore di concerto con il suo entourage. Di certo non svenderà il suo patrimonio contrattuale, non accetterà forzature. Si allena da solo, non ha più i riflettori delle telecamere addosso, ma il suo valore tecnico brilla di luce propria. A quasi cinque mesi dalla messa fuori rosa, Matu comincia ad accusare la situazione, convinto di aver consumato l’espiazione. Una tensione che non serve a nessuno.

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy