Mauri, “Chiediamo scusa ai tifosi”

Mauri, “Chiediamo scusa ai tifosi”

Stefano Mauri a fine partita ci mette la faccia. Da capitano (con l’uscita di Rocchi, la fascia è andata sul suo braccio). Ma non attacca, non cerca scuse, pochi i giri di parole. Tira fuori la voce e per la Lazio solo accuse. Accuse per una prestazione inguardabile, per aver…

Stefano Mauri a fine partita ci mette la faccia. Da capitano (con l’uscita di Rocchi, la fascia è andata sul suo braccio). Ma non attacca, non cerca scuse, pochi i giri di parole. Tira fuori la voce e per la Lazio solo accuse. Accuse per una prestazione inguardabile, per aver mollato alla prima difficoltà. «Sì, è così, non credo ci sia molto da aggiungere. Non siamo scesi in campo e questo non va bene. La squadra non è mai stata in partita, a parte i primi minuti. Poi, il buio. Il Catania ha giocato meglio di noi e ha strameritato di vincere». Mauri è uno che da un po’ di tempo gioca sul filo del rasoio. Ha paura di essere squalificato (per la vicenda calcioscommesse) e anche con un dolore al polpaccio che si porta dietro da tempo, lo vedi sempre in campo, si trascina. «Non abbiamo scuse, anzi, siamo noi che dobbiamo scusarci con i nostri tifosi. Che non meritano prestazioni di questo tipo. Petkovic si è preso le colpe? È giusto che se le prenda, allo stesso modo dobbiamo fare noi, visto che andiamo in campo e siamo gli artefici principali di questi risultati. Il tecnico è arrabbiato, ma adesso sta a noi guardarci negli occhi. Andiamo incontro a una striscia di partite importanti, mi auguro che non ci siano strascichi. Dobbiamo uscire da questa situazione con la prestazione e i risultati, da subito. Dobbiamo essere bravi noi a superare il momento complicato. Questa battuta d’arresto deve servirci da lezione. Anche perché, peggio di così credo sia impossibile giocare. Bisogna tornare umili, con i piedi per terra e pensare che solo in questa maniera ci faremo trovare pronti per la Roma. Sappiamo che il derby è una partita speciale, a cui i tifosi tengono particolarmente. Vogliamo dimenticare subito questa sconfitta».

Fonte: Il Messaggero. – A.A.

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy