Mazzarri:’Behrami e Inler le chiavi…’

Mazzarri:’Behrami e Inler le chiavi…’

NAPOLI – In Conferenza stampa allo Stadio San Paolo, si è presentato Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, vittorioso per 3-0 in questo scontro d’alta classifica: “La partita è andata bene, risultato rotondo. Bella gara, anche in considerazione di una squadra avversaria molto forte, che anche contro il Genoa meritava di…

NAPOLI – In Conferenza stampa allo Stadio San Paolo, si è presentato Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, vittorioso per 3-0 in questo scontro d’alta classifica: “La partita è andata bene, risultato rotondo. Bella gara, anche in considerazione di una squadra avversaria molto forte, che anche contro il Genoa meritava di vincere. La nostra risposta è stata importante dopo Catania”. Oltre a Cavani ed Hamsik, nel Napoli gigante Behrami: “E’ stato bravo a leggere alcune situazioni. Ma anche Inler ha fatto una gara di sacrificio grandissima su Hernanes. Complimenti a loro due che hanno protetto la difesa. Bravi anche li dietro sui campioni della Lazio. Solidi e quadrati. Stiamo maturando, almeno ad oggi. Ora già penso alla Sampdoria. Non dobbiamo però recitare un ruolo da squadra di medio livello, carichi contro una grande e molli contro le piccole”. Insigne non dovrebbe stare in Nazionale, per Zeman: “Io non guardo a casa degli altri, e non m’interessa che dice. Io non guardo certo Totti o Lamea se giocano o meno”. Grande gara di Gamberini: “Doveva solo trovare la forma migliore. Mi sembrava quello adatto ad aiutare Cannavaro a fermare Klose”.

 

Grande condizione del Napoli: “Abbiamo semplicemente affrontato bene la gara di coppa, non entrando in riserva, facendo giocare 11 giocatori diversi contro l’AIK . Ci sarà da stare attenti ora a Genova”. La Lazio: “La Lazio è partita da signora squadra. E’ forte ovunque, soprattutto da centrocampo in avanti, dando pochi punti di riferimento. Una bella Lazio, grande merito al Napoli che l’ha limitato con grandi azioni in fase d’attacco. Penso che sia stato bravo il Napoli ad interpretare la gara e non la Lazio sottotono”. Napoli anti-Juve e Lazio no: “Noi siamo contenti semplicemente di quello che stiamo facendo. Pensiamo gara dopo gara. Non fatemi fare un titolo da giornale. Domani mattina già si lavora per la Sampdoria. Impariamo la lezione di Catania, dove il punto va bene, ma per rimanere in alto deve accadere il meno possibile”.

 Mirko Borghesi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy