MERCATO – C.Ronaldo sponsorizza Eder: gigante doc

MERCATO – C.Ronaldo sponsorizza Eder: gigante doc

Un attaccante completo, forte fisicamente e dotato di una discreta tecnica. E’ il ritratto di Ederzito Antonio Macedo Lopez, in arte Eder, il venticinquenne centravanti dello Sporting Braga su cui ha messo gli occhi la Lazio. All’estero è poco conosciuto, ma in Portogallo è molto considerato. E’ nel giro della…

Un attaccante completo, forte fisicamente e dotato di una discreta tecnica. E’ il ritratto di Ederzito Antonio Macedo Lopez, in arte Eder, il venticinquenne centravanti dello Sporting Braga su cui ha messo gli occhi la Lazio. All’estero è poco conosciuto, ma in Portogallo è molto considerato. E’ nel giro della Nazionale (con cui ha disputato 5 gare) e il c.t. Bento stravede per lui. Così come Cristiano Ronaldo che non ha esitato ad esporsi in suo favore.

Attaccante completo 
Il Portogallo calcistico se lo è ritrovato in dote dalla Guinea Bissau, ex colonia portoghese. Lì, nel piccolo Stato dell’Africa centrooccidentale, è nato il centravanti che potrebbe sbarcare a Roma. Ha la doppia cittadinanza: guineense e portoghese, quindi è comunitario. Lo Sporting Braga lo acquistò un anno fa dall’Academica Coimbra con cui aveva appena vinto la Coppa di Portogallo. Il Braga puntava su di lui per dare l’assalto alla Champions. Progetto fallito (il Braga è arrivato quarto) a causa dell’infortunio che, a fine febbraio, ha messo k.o. proprio Eder. Fino a quel momento l’attaccante aveva fatto volare la squadra con i suoi gol (13 in 18 partite). Reti realizzate un po’ in tutti i modi, perché Eder, grazie ai 190 centimetri di altezza, è molto forte nel gioco aereo, ma è altrettanto abile con i piedi. Oltre ai gol, copre tutto il fronte d’attacco e dà pure una mano in fase difensiva.

Lo voleva il Tottenham 
Fino a febbraio le sue imprese avevano attirato molti club stranieri, specie inglesi. Il Tottenham lo aveva in pugno dopo aver raggiunto un accordo di massima col Braga sulla base di 8 milioni di euro. Poi l’infortunio che ha messo k.o. Eder a fine febbraio ha prima bloccato, poi fatto saltare l’affare. L’attaccante si è procurato la lesione dei legamenti del ginocchio destro. Sei mesi di stop è stata la diagnosi, con ritorno in campo a settembre. Eder, peraltro, ha già ricominciato a lavorare (sia pur leggermente) e potrebbe quindi essere pronto anche prima. Il suo prezzo è chiaramente sceso rispetto al periodo antecedente all’infortunio. Il Braga è disposto a cederlo per una cifra tra i 4 e i 5 milioni di euro. Per la Lazio potrebbe essere un ottimo investimento.

Gazzetta dello Sport

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy