MERCATO – Hernanes, “Se resto? Visto che sono un Profeta la mia parola deve rimanere segreta”

MERCATO – Hernanes, “Se resto? Visto che sono un Profeta la mia parola deve rimanere segreta”

Il rigore sbagliato (tiro sbilenco), il rigore provocato (fallo su Pjanic) e a fine partita quelle dichiarazioni che hanno gettato altre ombre sul suo futuro: «Se resto? Visto che sono un Profeta la mia parola deve rimanere segreta (risata, ndr). Alla Lazio mi trovo bene, se ci sarà la possibilità…

Il rigore sbagliato (tiro sbilenco), il rigore provocato (fallo su Pjanic) e a fine partita quelle dichiarazioni che hanno gettato altre ombre sul suo futuro: «Se resto? Visto che sono un Profeta la mia parola deve rimanere segreta (risata, ndr). Alla Lazio mi trovo bene, se ci sarà la possibilità di rimanere ne sarò felice». Hernanes ha generato gioie e dolori lunedì sera, in tv non ha dato certezze relativamente al matrimonio con la Lazio. Il suo manager, Joseph Lee, aveva gelato l’ambiente a fine marzo, fu questa la sua posizione: «Noi dobbiamo guardare a quello che è meglio per il giocatore, se rinnovare il contratto con la Lazio o provare una nuova esperienza. Ma adesso è troppo presto per dire cosa accadrà». E poi: «Non abbiamo mai parlato di rinnovo anche perché lui ha un contratto con la Lazio. Non c’è nessun appuntamento fissato, nessuno mi ha chiamato da Roma e quindi anche il rinnovo, al momento, non è in programma…». Parole chiarissime, parole che riecheggiano.

LE PROFEZIE – Ci sono profezie e profezie, il Profeta biancoceleste ne ha regalate tante e tutte bellissime in passato. Quella che sta tenendo segreta potrebbe essere sgradita, potrebbe generare amarezza nei tifosi. Hernanes ha fatto strada in Italia e in Europa, si è consacrato. Il cittì Scolari vuole puntare su di lui, gli ha consegnato la maglia da titolare del Brasile. Hernanes fa gola a tanti club, il suo valore è cresciuto, chiede un nuovo contratto alla Lazio. E’ in scadenza nel 2015, va trovata una nuova intesa economica. Il Profeta guadagna circa 1,5 milioni di euro a stagione (premi inclusi), chiede quasi il doppio. Il primo vertice col procuratore Lee si è svolto a settembre, non andò bene. Quel giorno le parti decisero di aggiornarsi in primavera, per ora non sono in programma nuovi incontri. La Lazio deve sbrigarsi, sta trattando l’acquisto di Felipe Anderson del Santos, ma non può perdere Hernanes. Lotito urla quando sente parlare della possibile partenza del brasiliano, ha sempre detto che resterà. In estate ha rifiutato l’offerta di 30 milioni di euro fatta dallo Zenit San Pietroburgo. Il patron non farà sconti a nessuno, chi vuole Hernanes deve presentare una proposta indecente, come minimo.

Fonte:  Il Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy