MERCATO – Si balla sulle punte: Matri, Gila, Matavz e…Luis Fabiano?

MERCATO – Si balla sulle punte: Matri, Gila, Matavz e…Luis Fabiano?

Chissà se partirà Floccari e non Kozak oppure se andranno via tutti e due. Certamente la notizia della possibile cessione del centravanti calabrese, oggi considerato vice Klose da Petkovic, può cambiare gli scenari del mercato in entrata della Lazio e giustificare l’attendismo di Lotito e Tare. Prima di entrare in…

Chissà se partirà Floccari e non Kozak oppure se andranno via tutti e due. Certamente la notizia della possibile cessione del centravanti calabrese, oggi considerato vice Klose da Petkovic, può cambiare gli scenari del mercato in entrata della Lazio e giustificare l’attendismo di Lotito e Tare. Prima di entrare in azione, devono sfoltire l’organico, tutelando il disegno della squadra biancoceleste: si giocherà con una punta e con tanti centrocampisti dal gol facile. La società continua a lavorare per sistemare Emmanuel Sani all’estero e punta su Brayan Perea. Sono stati investiti quattro milioni per il colombiano e in organico, almeno dal punto di vista numerico, dovrebbe prendere il posto di Kozak. Ecco perché la cessione di Floccari, inattesa sino a ieri, aprirebbe sul serio e in modo concreto la corsa a un nuovo attaccante. Due punte di livello (Klose e chi arriverà) più altri due giovani di prospettiva (Perea e Rozzi) in attesa che Keita capisca quanti sacrifici gli servano per sfondare nel vero calcio

GILARDINO – Sinora Lotito e Tare si stavano orientando su attaccanti di 25-26 anni, considerando Floccari e Klose gli esperti. Si erano messi sulla scia di Carlos Bacca, il colombiano del Bruges. Costava 2,5 milioni a ottobre e 4 a maggio. Alla fine di giugno se n’è andato al Siviglia per 9 milioni. Ora la Lazio potrebbe tornare a considerare attaccanti più esperti. Una pista non è mai passata di moda e va considerata tenendo presente i rapporti tra Preziosi e Lotito. Si tratta di Alberto Gilardino, 31 anni, azzurro che è stato proposto più volte dal Genoa e anche dal suo manager Beppe Bozzo. La Lazio ha qualche conto da saldare con il Genoa e dopo la Supercoppa ci sarà da risolvere anche la questione legata a Bizzarri, che è in parola con il club ligure. Soprattutto se partisse Floccari, Gila sarebbe una soluzione per la Lazio, che cerca un uomo-gol da affiancare a Klose.

MATRI – Altrimenti il tesoretto verrà speso per arrivare ad altri obiettivi. La Lazio non ha mai perso di vista Tim Matavz. Lo sloveno del Psv Eindhoven, 24 anni, è controllato da Federico Pastorello per il mercato italiano. Ci sono stati degli incontri con Lotito e con il ds Tare. Matavz aspetta i preliminari di Champions, potrebbe restare in Olanda in caso di qualificazione. Servono 7-8 milioni per strapparlo al Psv. L’argentino Gonzalo Bergessio resta in prima fila. Piace molto alla Lazio, c’è stata la richiesta soft di Lotito, voleva scambiarlo con Kozak. Pulvirenti sta facendo muro, non è decollata la trattativa, ma è saltata la cessione di Maxi Lopez negli Emirati Arabi e da qui alla fine di agosto tutto può ancora cambiare. Alessandro Matri, per lo stesso discorso di Gilardino, può fare al caso della Lazio. Lotito e Tare puntano sulla volontà del ragazzo milanese, ma con la Juventus è durissima ottenere sconti. Un’idea potrebbe portare a Paulinho del Livorno, ma Spinelli chiede 12 milioni. E sul mercato italiano restano Emeghara del Siena e Thereau del Chievo. Cerca un colpo più importante la Lazio. Occhio alle sorprese. Per adesso è soltanto un’idea e poi, nonostante segni gol a raffica, va per i 33 anni. Luis Fabiano sta per lasciare gratis il San Paolo. Ha il passaporto spagnolo. Chissà che Tare non ci pensi.

Riccardo Focolari

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy